Sampdoria, Soriano: “Ora siamo più cattivi. Messaggio a Conte? Tutti speriamo nella chiamata per Euro 2016”

Sampdoria, Soriano: “Ora siamo più cattivi. Messaggio a Conte? Tutti speriamo nella chiamata per Euro 2016”

L’intervista post-gara.

Commenta per primo!

Il suo gol al 6′ del primo tempo ha aperto le marcature e ha permesso alla Sampdoria di prendere il sopravvento sull’Hellas Verona: 3-0 il finale al Bentegodi, seconda vittoria di fila in campionato per i blucerchiati. Roberto Soriano si congratula coi compagni: “Per tante partite siamo stati belli, ma poco cattivi. Credo che da qualche settimana a questa parte stiamo dimostrando che sappiamo come punire gli avversari. Lo abbiamo fatto vedere oggi, ma anche nel match di domenica scorsa contro il Frosinone”, spiega il centrocampista dei blucerchiati a SkySport.

Nazionale – Una prestazione da incorniciare per il calciatore oggetto dei desideri dell’Inter. “E’ un messaggio a Conte? Beh, diciamo che il gol è prima di tutto per la Sampdoria, perché la squadra si trova in una posizione in classifica che non meriterebbe. Poi chiaramente a giugno ci saranno gli Europei: il sogno di ogni calciatore italiano è di essere convocato dal ct della propria Nazionale. Speriamo vada tutto bene”, aggiunge Soriano.

SERIE A, LA CLASSIFICA AGGIORNATA

Rimpianti –Dato l’organico che avevamo – prosegue il classe ’91 -, non mi immaginavo che ci saremmo ritrovati in fondo alla classifica e a lottare per non retrocedere. Forse abbiamo peccato di presunzione ad inizio campionato, pensavamo di essere forti e siamo stati punti. Ma adesso siamo riusciti a voltar pagina, a dimostrare che sappiamo lottare e che la Samp merita di stare in ben altre posizioni in graduatoria”, conclude.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy