Calciomercato: la Sampdoria si prepara al dopo Schick. L’erede uno tra Vietto, Eder e Zapata

Calciomercato: la Sampdoria si prepara al dopo Schick. L’erede uno tra Vietto, Eder e Zapata

Adesso che il ceco ha superato le visite mediche il suo addio alla Liguria appare sempre più probabile e sulla lista di Ferrero ci sono già tre nomi importanti.

Commenta per primo!

Schick è stato probabilmente il più controverso caso di mercato estivo per la nostra Serie A.

Il ceco era stato acquistato dalla Juventus, che aveva pagato la clausola alla Sampdoria e trovato l’accordo col giocatore. A far saltare il banco sono state le visite mediche non superate dalla giovane punta reduce dall’Europeo Under 21. A Genova non l’hanno presa benissimo, ma vista la lista di pretendenti importanti che si stanno avvicinando al giocatore dopo l’addio della Juventus (l’ultimo addirittura il Bayern) il club doriano potrebbe finire per trarne addirittura un vantaggio economico. Sì, perché la clausola rescissoria dell’attaccante non è più utilizzabile e chi vuol prendere Schick deve per forza trattare con Ferrero. In queste ore si sta scatenando una vera e propria asta e questo non dispiacerà di certo alla dirigenza ligure.

Mentre la situazione dell’attaccante si va evolvendo di ora in ora (non prenderà parte all’esordio ufficiale in Coppa Italia e per questo non gli è stato ancora assegnato il numero di maglia) la Samp cerca già il suo sostituto. Secondo il Secolo XIX sono tre i nomi grossi nella lista del club di Ferrero.

Uno dei maggiori indiziati è Luciano Vietto, attaccante dell’Atletico Madrid che l’anno scorso ha militato in prestito al Siviglia. Pagato dai colchoneros ben 20 milioni, ha ancora 4 anni di contratto con la squadra allenata da Simeone. Già l’anno scorso non aveva trovato spazio ed era andato in prestito al Siviglia, dove per altro non ha ritrovato la verve degli anni al Villareal. L’ingaggio sarebbe completamente fuori dai parametri della Sampdoria, inoltre l’Atletico vorrebbe recuperare quanto più possibile dalla sua cessione, mentre i blucerchiati insistono per il prestito con diritto di riscatto. Servirebbe un’offerta di almeno 13-14 milioni per scardinare le resistenze dell’Atletico.

Anche per arrivare a Duvan Zapata serve una bella cifra. Il colombiano è reduce da una annata positiva all’Udinese ed è rientrato al Napoli, dove di spazio come al solito ne avrà poco. Per questo gli azzurri sono disponibili a una cessione, ma partono da una valutazione di 18 milioni. Inoltre, sottolinea il quotidiano genovese, tra Ferrero e De Laurentiis i rapporti non sono affatto buoni e questo potrebbe rendere più difficile l’accordo.

 

La terza pista è quella che porta a un ex storico come Eder, 135 presenze e 49 gol con la maglia blucerchiata. Rappresenta l’usato sicuro e garantisce esperienza e rendimento in una piazza che conosce e gli vuol bene. L’azzurro è stato protagonista di un precampionato eccellente con la maglia dell’Inter. Sembrava piuttosto vicino al ritorno a Bogliasco, ma le prestazioni esaltanti nelle amichevoli dei nerazzurri hanno convinto Spalletti a puntare sull’italobrasiliano come vice-Icardi. Strapparlo al tecnico toscano sarà un’impresa piuttosto complicata, ma i buoni rapporti tra i due club potrebbero fare la differenza.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy