Roma, Totti: “Nel 2003 ero deciso ad andare al Real, ma gli amici e la famiglia…”

Roma, Totti: “Nel 2003 ero deciso ad andare al Real, ma gli amici e la famiglia…”

Lo storico capitano giallorosso racconta i dettagli legati al suo mancato approdo in terra madrilena.

2 commenti

Intervistato da Il Corriere dello Sport, il capitano della Roma Francesco Totti è tornato a parlare di quella famosa sessione di mercato del 2003, annata in cui – nonostante le smentite – fu realmente ad un passo dal Real Madrid, al tempo regina del calcio europeo.

“Era il 2003. C’era un momento particolare tra me e la società, alcune cose non andavano nel verso giusto. Avevo fatto alcune richieste specifiche e non è che volessero accontentarmi ma volevano fare più di testa loro. Il Real Madrid spingeva a tutti i costi per farmi andare lì da loro. Era l’unica squadra al mondo per la quale a malincuore avrei potuto cambiare maglia – evidenzia il sito ufficiale del club giallorosso -. Ci pensai seriamente. Alla fine la famiglia, gli amici, mia moglie, fortunatamente mi hanno aiutato a rimanere alla Roma. E considero sia stata una fortuna. Se ce l’avrei fatta a lasciare la Capitale? Adesso dico di no, però a quel momento ero abbastanza deciso. Non andavi in una squadra normale ma in quella più forte del mondo”.

2 commenti

2 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Carmelo Giardina - 2 mesi fa

    Avresti in bacheca 5 palloni d’oro. 8 scudetti Liga e 22 milioni in più in banca

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Michele Consiglio - 2 mesi fa

    … e sti cazzi?

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy