Juan Jesus: “Sconvolto dal terremoto, mi sono svegliato nel cuore della notte col letto che si muoveva da solo”

Il difensore della Roma racconta gli attimi concitati vissuti nella notte tra martedì e mercoledì: “Abito a 120 km dall’epicentro del terremoto, ma il terremoto l’ho avvertito nitidamente”.

1 Commento

Il difensore della Roma, Juan Jesus, racconta i minuti vissuti due notti fa.

“Abito a 120 km dall’epicentro del terremoto. La prima scossa è durata 40 secondi, stavo dormendo e mi sono svegliato con il letto che si muoveva. Mi sono spaventato, non sono abituato con queste cose”, il suo racconto ai brasiliani di Radio Gaucha.

Palermo-Napoli: intero incasso della gara sarà devoluto alle popolazioni colpite dal terremoto

“Si è sentito benissimo. Poi c’è stata una seconda scossa di una ventina di secondi, e si è avvertita bene anche quella. L’Italia è in lutto. Purtroppo ci sono state tante vittime. Tutti stanno facendo qualcosa per aiutare le popolazioni colpite”.

1 commenti

1 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Martino Elena Tabbita - 1 mese fa

    Cioè, fatemi capire. Gioca in Champions, la partita finisce alle 23, doccia interviste rientro a casa ed alla 3.30, nonostante 3 gol sul groppone di cui uno colpa sua, dormiva beatamente. Dubito

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy