Lucarelli: “Domani il Parma non giocherà perché le istituzioni ci hanno abbandonato”

Lucarelli: “Domani il Parma non giocherà perché le istituzioni ci hanno abbandonato”

Genoa-Parma non si gioca: l’hanno deciso i giocatori gialloblù. “Sì, non abbiamo visto interesse da parte delle istituzioni. Non è un discorso economico, se qualcuno avesse.

Commenta per primo!

Genoa-Parma non si gioca: l’hanno deciso i giocatori gialloblù. “Sì, non abbiamo visto interesse da parte delle istituzioni. Non è un discorso economico, se qualcuno avesse parlato avrei pagato, anzi avevamo trovato anche uno sponsor che ci pagava la trasferta – ha spiegato il capitano dei ducali, Alessandro Lucarelli -. È stata fissata un’assemblea al 6 di marzo, e non so neanche se ci arriviamo noi al 6 marzo. Ci sediamo ad aspettare, valuteremo poi cosa fare. Non pensate che sia facile per noi decidere di non giocare, non deve essere presto questo fatto come una ripicca o menefreghismo. La nostra voce è che se il Parma è arrivato a questo momento è che qualcuno ha permesso di farlo. La nostra voce è quella del Barletta, della Nocerina, dell’Aversa Normanna. Le Leggi non sono a tutela delle squadre di calcio. Non so cosa succederà da qui al 6 marzo, adesso c’è la squadra e il suo allenatore; ogni giorno ci portano via qualcosa. Sicuramente non ci sono le condizioni per svolgere il nostro lavoro al meglio. Spero che l’interesse, che ci deve essere, ci aiuti ad andare avanti. Ci sono pronti gli avvoltoi a prendere i giocatori che si possono svincolare”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy