Zauli a Mediagol: “Corini scelto perché è un simbolo, ma c’è un’altra ragione”

Zauli a Mediagol: “Corini scelto perché è un simbolo, ma c’è un’altra ragione”

Le parole dell’ex fantasista rosanero Lamberto Zauli sul nuovo incarico da allenatore del Palermo di Eugenio Corini.

Commenta per primo!

Insieme hanno guidato il Palermo alla storica promozione in A nella stagione 2003-2004, ora Lamberto Zauli applaude da spettatore il traguardo raggiunto dall’amico Eugenio Corini.

Subentrato all’esonerato Roberto De Zerbi, nella giornata di ieri il “Genio” ha guidato per la prima volta i rosanero in campo a Boccadifalco, quest’oggi seconda seduta in vista del match di domenica in posticipo contro la Fiorentina. Intervenuto ai microfoni di Mediagol.it nel corso della trasmissione in onda su Radio Action, Lamberto Zauli ha spiegato le possibili motivazioni che hanno portato Zamparini a scegliere l’ex 5 rosa: Scelta di Corini ha una matrice esclusivamente romantica o anche una valenza sul piano concreta? Entrambe le componenti, sicuramente è romantica, perché Eugenio è stato per 4 anni un giocatore importante, stimato e apprezzato come persona e giocatore. Però ha anche la sua esperienza, perché ha salvato due volte il Chievo. Ha i suoi trascorsi in Serie A, seppur brevi. Penso possa dare l’entusiasmo giusto a questi ragazzi per giocarsi la salvezza fino alla fine“.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy