Zamparini: “Se un mio giocatore rivela segreti dello spogliatoio, lo mando via. Non sono cattolico, ma…”

Zamparini: “Se un mio giocatore rivela segreti dello spogliatoio, lo mando via. Non sono cattolico, ma…”

Il patron si ‘confessa’.

1 Commento

In un’intervista rilasciata a ‘La Fede Quotidiana‘, il presidente del Palermo, Maurizio Zamparini, racconta il suo rapporto con la religione. “Io non sono cattolico e tanto meno posso identificarmi come appartenente a qualsivoglia credo, tuttavia riconosco che per natura la persona tende al trascendente, al sovrannaturale e pertanto ci sono dei valori universali e condivisi che bisogna coltivare e promuovere – spiega -. Quali sono questi valori nei quali mi riconosco? La tolleranza, il rigoroso rispetto delle idee e del credo altrui, i valori della pace universale, della fratellanza e del bene comune – aggiunge -. Se un mio giocatore rivelasse segreti o fatti dello spogliatoio ad un giornale, lo manderei via di corsa, sarebbe un tradimento. Tuttavia non possiamo sicuramente comparare il calcio alle cose vaticane che sono molto superiori per importanza”.

1 commenti

1 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Antonello Provenzano - 2 anni fa

    tanto comunque li manda via anche per un tweet innocente… credo si stia preparando altre scuse per disfarsi di stipendi

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy