Zamparini: “Mi sono rotto le palle delle critiche. Io sono il presidente e decido ciò che è giusto fare”

Zamparini: “Mi sono rotto le palle delle critiche. Io sono il presidente e decido ciò che è giusto fare”

Le parole del presidente Zamparini a Zanzara Radio 24.

4 commenti

Parole forti quelle del patron rosanero Maurizio Zamparini, intervenuto ai microfoni di ‘ Zanzara Radio 24’: “Mi sono rotto le scatole delle critiche? Sì, ho le palle a brandelli, se le tocco non ci sono più. Io non sono il padrone, sono il presidente, devo prendere delle decisioni e i dipendenti devono rispettare le mie scelte – ha dichiarato il presidente rosanero -. In Italia abbiamo una legge così stupida che fa considerare i giocatori come dipendenti, per me sono dei liberi professionisti, come succede negli sport americani“.

4 commenti

4 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Louie15 - 2 anni fa

    Un vero signore, non c’è che dire.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. mistero - 2 anni fa

    In sintesi, il Zamparini pensiero è: “chi mette i soldi ha sempre ragione”, poi il suddito che dissente va cacciato. Insomma, una dittatura basata sul potere economico e sul principio dell’infallibilità del datore di lavoro sui suoi dipendenti. Pazienza, se poi ai margini, c’è una città con i suoi tifosi, con un allenatore, con una squadra, insomma poca cosa rispetto alla centralità del capitalista. Un vero e proprio inno all’autorefenzialità…. io però, a differenza di tanti pecoroni che continuano a comportarsi come sudditi, non ci sto! Preferisco seguire una squadra che gioca e si diverte in una lega minore, ma con a capo un presidente “normale”, che accetta le critiche e le usa per migliorare se stesso e le cose che deve fare.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Trinacria - 2 anni fa

    Sì BUANA!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. ZAMPAVATTENE!! - 2 anni fa

    ANCHE NOI CI SIAMO ROTTI LE @@ DI TUTTE LE FISSARIE CHE CI DICI DA QUATTRO ANNI

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy