Sorrentino: “Tutto sul mio futuro. Devo la mia carriera al Torino”

Sorrentino: “Tutto sul mio futuro. Devo la mia carriera al Torino”

Il portiere del Palermo: “Mi sento ancora tanto giocatore. Non sono adatto per fare l’allenatore o il preparatore dei portieri. Meglio un ruolo dirigenziale o il procuratore”.

Commenta per primo!

“Quattro anni non si scordano in fretta. Io devo tutto al Toro”. Queste le parole del capitano del Palermo, Stefano Sorrentino, intervistato da Tuttosport in vista della sfida contro il Torino. “E’ grazie al Toro se sono poi arrivato a quasi 500 partite da professionista. Tra i ricordi più belli direi il debutto in A, la promozione con quello spareggio vinto con il Perugia. La cosa più brutta è stata il fallimento – ha dichiarato il portiere di Cava de’ Tirreni -. Oltre la carriera mi vedo sempre nel mondo del calcio? Mi sento ancora tanto giocatore. Non sono adatto caratterialmente per fare l’allenatore o il preparatore dei portieri. Meglio un ruolo dirigenziale o il procuratore”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy