Sindaco Orlando: “Futuro Palermo? Non importa se investitori sono cinesi o brasiliani. Zamparini e il nuovo stadio…”

Sindaco Orlando: “Futuro Palermo? Non importa se investitori sono cinesi o brasiliani. Zamparini e il nuovo stadio…”

Le parole del primo cittadino del capoluogo siciliano, Leoluca Orlando, in merito al futuro della società di viale del Fante.

Commenta per primo!

Durante il ritiro di qualche settimana fa, aveva raggiunto la squadra di Roberto De Zerbi a Coccaglio, in provincia di Brescia.

Era metà novembre e il Palermo stava preparando la sfida al Bologna, poi persa rovinosamente. In quella circostanza, il sindaco Leoluca Orlando si presentò nel bresciano, accompagnato dall’ex Assessore allo Sport Cesare La Piana: incontrarono il presidente Zamparini e si aggiornarono relativamente alle trattative per la cessione del club di viale del Fante.

Le ultime, in tal senso, vorrebbero una offerta di acquisto da parte della cordata cinese in questione entro le idi di dicembre: il 10 dicembre Zamparini dovrebbe (condizionale d’obbligo) ricevere la prima offerta ufficiale per uscire di scena.

Zamparini sui cinesi: “Arriveranno nuovi soci, in un futuro non lontano torneremo in Europa”

Nell’ambito della vendita della società, si discuterà anche in merito alla realizzazione di due progetti discussi da tempo in seno al club siciliano: centro sportivo e nuovo stadio. Per ciò che riguarda quest’ultima idea (nuovo stadio), sono arrivate questa mattina le dichiarazioni del primo cittadino di Palermo, Leoluca Orlando. “A Coccaglio per noi è stata un’occasione per incontrare la squadra e per esprimere come sempre abbiamo fatto in quanto amministrazione, la volontà di sostenere tutto quello che può essere utile per lo sviluppo di una squadra che in questo momento sta attraversando un periodo difficile e preoccupante – ha detto Orlando a gds.it -. Mi è sembrato doveroso far sentire la voce della città e confermare la piena disponibilità dell’amministrazione comunale di agevolare con un progetto conforme a legge la realizzazione di un nuovo stadio che potrebbe essere un’occasione di attrazione per investitori esteri. Se poi gli investitori sono cinesi o brasiliani, per noi è indifferente. L’importante è che siano investitori seri. Sotto questo punto di vista, ho trovato grande attenzione da parte di Zamparini, consapevole più di tutti dell’importanza di un rilancio della società e della squadra”.

Zamparini e il mancato esonero: c’è un altro motivo per cui De Zerbi è stato confermato…

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy