Serie B: Fumata nera per il presidente di Lega. Caso nazionali, decide il commissario. Ora Il Palermo…

Serie B: Fumata nera per il presidente di Lega. Caso nazionali, decide il commissario. Ora Il Palermo…

Nulla di fatto a Milano per l’elezione del presidente della Lega serie B. Dieci i club assenti, impossibile costituire l’assemblea elettiva e procedere alle votazioni. Il commissario esaminerà la mozione avanzata dal Palermo sul caso nazionali e si pronuncerà sull’eventuale rinvio delle gare in oggetto.

Commenta per primo!

Ennesima fumata nera per quanto concerne l’elezione del presidente della Lega serie B. Ben dieci i club assenti in occasione dell’assemblea elettiva convocata quest’oggi in quel di Milano, ragion per cui non è stato possibile costituire l’assemblea e procedere alla votazione alla presenza dei rappresentanti di tutti le società partecipanti al torneo cadetto.  L’unico candidato alla presidenza era l’avvocato Andrea Corradino, come da prassi la Lega verrà adesso commissariata, l’avvocato Mario Balata, è il profilo prescelto dal consiglio federale per assurgere al ruolo.

Tra i temi caldi che si sarebbero dovuti discutere in assemblea c’è anche  la questione spinosa legata ai tesserati convocati nelle rispettive nazionali, oggetto di disagio per vari club, Palermo in testa, vista la concomitanza delle gare valide per le competizioni FIFA e UEFA con le giornate del campionato cadetto. Proprio il club del patron Zamparini, particolarmente danneggiato per l’assenza forzata di un alto numero di calciatori titolari, come verificatosi in occasione della trasferta di Brescia, avrebbe mosso più di una richiesta ufficiale agli organi calcistici istituzionali per chiedere il rinvio delle future gare ( contro Cremonese, Parma e Carpi) in cui la circostanza si ripeterà, costringendo il tecnico Tedino a fronteggiare una situazione di emergenza in organico. Richiesta formulata prima al presidente federale Carlo Tavecchio, quindi anche ai vertici FIFA , senza ricevere particolari riscontri.

Il commissariamento della Lega di serie B, potrebbe non essere una circostanza negativa per gli auspici dei rosanero, la decisione finale sulla mozione presentata dal club di Maurizio Zamparini, rappresentato dal direttore sportivo Fabio Lupo, sarà adesso di esclusiva pertinenza del commissario e non sottoposta a votazione assembleare delle ventidue società cadette, la cui maggioranza si sarebbe presumibilmente espressa contro il rinvio delle gare oggetto di discussione.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy