PRESS ROOM, Quaison si frega le mani: “Adesso con Ballardini attaccheremo di più. Svezia, sono pronto. Contratto? Ecco mia priorità”

PRESS ROOM, Quaison si frega le mani: “Adesso con Ballardini attaccheremo di più. Svezia, sono pronto. Contratto? Ecco mia priorità”

La conferenza stampa dello svedese

Commenta per primo!

Per Iachini era un jolly, ma non aveva il posto fisso. Adesso le cose, per Robin Quaison, potrebbero cambiare radicalmente, sotto la guida tecnica di Davide Ballardini. “Non mi aspettavo per nulla l’esonero di mister Iachini, è stato un grande allenatore, ma adesso devo capire cosa posso imparare da Ballardini – dice lo svedese -. Spero di migliorare sempre”. Il suo auspicio è di poter completare quel processo di maturazione iniziato un anno e mezzo fa, quando la dirigenza di viale del Fante decise di puntare tutto sul talento di Solna. Quindici mesi non sono bastati a Iachini per capire quale sia il vero posto in campo dello svedese. La decisione, ora, passerà al neo-allenatore. A proposito… “No, con lui non abbiamo parlato ancora. L’unica cosa che mi ha raccontato – spiega Quaisonè che sua moglie è svedese come me (ride, ndr)”.

Mentalità diversa e obiettivi – “Il Palermo con Ballardini adesso sarà più offensivo? Possibile. Penso che possa essere un cambiamento positivo. Dal punto di vista personale, credo di poter far bene in tutte le posizioni e di potermi giocare le mie carte. La differenza tra Iachini e Ballardini è che il nuovo tecnico dei rosanero vuole la difesa a quattro – aggiunge -. Il mister sta impiegando molto tempo per spiegarci la sua tattica e noi stiamo apprendendo velocemente. Obiettivi? Penso che i nostri traguardi li possa dire solo il tempo e solo così potremo vedere dove possiamo arrivare a fine stagione”

Rinnovo e rapporto con Iachini – “Contratto col Palermo? Sottolineo che sono felice qui e non ci sono novità sul mio rinnovo, la mia testa è solo qui e voglio fare bene – ha proseguito Quaison -. Con il vecchio mister la squadra era unita e non c’erano problemi di nessun genere. Si è trattata solamente di una scelta societaria”.

Crisi biancoceleste – “Palermo favorito dal momento negativo della Lazio? Penso che non bisogna soffermarci sui problemi in casa biancoceleste, ma dobbiamo concentrarci su noi stessi per non sbagliare nulla e ottenere risultati positivi”.

Nazionale – “Per me è uno stimolo sapere che la Svezia ha staccato i biglietti per gli europei – premette l’ex Aik Solna -, ma darò il massimo a prescindere con la maglia rosanero, perché sono fatto così e il mio obiettivo è fare un ottimo campionato col Palermo“.

http://www.mediagol.it/palermo/press-room-quaison-si-frega-le-mani-adesso-con-ballardini-attaccheremo-di-piu-svezia-sono-pronto-contratto-ecco-mia-priorita/

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy