Posavec: “Ho imparato a fare a meno dei soldi. Ricorderò sempre il mio esordio con la Nazionale Under 18”

Posavec: “Ho imparato a fare a meno dei soldi. Ricorderò sempre il mio esordio con la Nazionale Under 18”

Le parole del portiere rosanero, Josip Posavec.

Commenta per primo!

Prima stagione nel Palermo per Josip Posavec, portiere classe ’96 prelevato dal club croato dell’Inter Zapresic nel quale il giovane estremo difensore ha mosso i primi passi guadagnando la nomina di di pararigori dopo aver neutralizzato ben 3 tiri dal dischetto, contro Rijeka, Rnk Spalato e Hajduk. Nell’ultima e unica partita da titolare in campionato con la maglia rosanero ha convinto tutti grazie ad un paio di parate decisive sui giocatori del Bologna.  In una lunga intervista Posavec ha raccontato la sua vita e le sue prime esperienze da giocatore prima di approdare al Palermo: “Ho vissuto a Zajezda, una minuscola cittadina a venti minuti da Varazdin. Un villaggio con una decina di abitazioni separate dal verde. Passavo il tempo coi videogiochi e facevo lunghe passeggiate in bici. Con gli amici costruivamo le case sui rami, facevamo bricolage con gli alberi. Si andava la mattina, si tornava la sera. Soldi da spendere ne avevamo pochi. E questo modo di vivere mi ha reso così come sono, semplice ed entusiasta – ha dichiarato Josip Posavec -. E mi ha insegnato a dare valore anche alla cosa più piccola. Sono nato alla fine della guerra d’indipendenza e, per fortuna, non ho ricordi. Credo nella pace, prendo a calci un pallone, evito i gol. I soldi sono importanti solo per mangiare. Ho imparato a farne a meno. Mi piace apparire come una bella persona dentro, non per come vesto. Emozioni speciali? L’esordio in Cina nel 2014 con la maglia della Nazionale Under 18. Ricordi ed emozioni che dureranno per tutta la vita“.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy