Palermo: Zamparini vara il triangolo, vuole Di Marzio e Foschi. Ballardini…

Palermo: Zamparini vara il triangolo, vuole Di Marzio e Foschi. Ballardini…

Il presidente del Palermo avrebbe già deciso di affidarsi a Rino Foschi per il ruolo di direttore sportivo. Le ultime sul futuro della società.

1 Commento

Una stagione da programmare, un futuro tutto da scrivere.

Sono giorni decisivi per il Palermo che verrà. Maurizio Zamparini sta continuando a cercare il profilo migliore per quanto concerne il ruolo di direttore sportivo. Il primo nome della lista è certamente quello di Rino Foschi che potrà essere ufficializzato a partire dal primo luglio, quando il dirigente si svincolerà dal Cesena. Ma non solo. C’è anche da definire il futuro della società, con la famiglia Viola che al momento – secondo l’edizione odierna de ‘La Gazzetta dello Sport’ – pare in netto vantaggio sugli altri gruppi che hanno mostrato interesse per il Palermo. L’incontro con gli italo-americani dovrebbe aver luogo entro il 15 giugno e – in caso di esiti positivi – potrebbe profilarsi un cambio drastico di programmazione, con l’ingresso di capitali freschi.

Intanto, Foschi avrebbe chiesto garanzie al patron friulano. Il dirigente originario di Forlì non vorrebbe ingerenze esterne, il che porterebbe a ridiscutere il ruolo di Gianni Di Marzio e a mettere in discussione la permanenza di Davide Ballardini. Un triangolo tra Zamparini, Foschi e Di Marzio che il presidente sta provando a iscrivere in un unico cerchio. E lo stesso consigliere personale del patron non starebbe mostrando segnali d’insofferenza verso il presunto nuovo diesse.

Qualora qualcosa non dovesse andare per il verso giusto, resta calda la mossa di riserva rappresentata dall’ingaggio di Nicola Salerno. In questo fine settimana – si legge – sono in programma diversi incontri in Friuli con Di Marzio, Salerno e forse anche Foschi. Poi, ci sarà da capire chi guiderà i siciliani nel corso della prossima stagione. Ballardini chiede un aumento dell’ingaggio e il prolungamento di un altro anno, oltre un organico adeguato alla categoria. Zamparini o asseconderà le esigenze del tecnico ravennate oppure sceglierà di pagare un altro allenatore, mettendo comunque in preventivo lo stipendio di Balla, sotto contratto fino al 2017.

1 commenti

1 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Marco Iona - 12 mesi fa

    Cedi e riposati zampa! L’idillio è finito!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy