Palermo, l’esordio di Gennaro Ruggiero: “I consigli di Diamanti per gestire l’emozione”

Palermo, l’esordio di Gennaro Ruggiero: “I consigli di Diamanti per gestire l’emozione”

Il video dell’intervista a Gennaro Ruggiero, centrocampista classe 2000 che ieri ha debuttato in Serie A: “L’emozione l’ho gestita nel migliore dei modi grazie a Diamanti”.

3 commenti

Una giornata che non dimenticherà mai. Gennaro Ruggiero, centrocampista classe 2000 di proprietà del Palermo, ha esordito ieri pomeriggio in Serie A.

E’ il terzo calciatore, nato dal 2000 in poi, a debuttare nel massimo campionato italiano, dopo Moise Kean della Juventus e Pietro Pellegri del Genoa. “E’ stata una bellissima partita. Non credevo di fare questa prestazione e di dare tutto quello che mi chiedeva il mister – ha raccontato Ruggiero ai microfoni del sito ufficiale del club di viale del Fante al termine della gara vinta contro il Genoa di Ivan Juric allo stadio Renzo Barbera -. Mi sono messo a disposizione per la squadra“.

Gennaro Ruggiero racconta com’è avvenuto l’avvicinamento a questa importante tappa della sua carriera: ad aiutarlo un veterano del nostro calcio, qual è Alessandro Diamanti. “Sono rimasto sorpreso, ma questa emozione l’ho gestita nel migliore dei modi grazie anche a Diamanti che mi ha preso in camera sua, mi ha parlato per molto, mi ha fatto stare sereno e infatti in campo sono andato spensierato – ha sottolineato -. Questo esordio in Serie A lo dedico alla mia famiglia che sin da piccolo non mi ha mai fatto mancare nulla: l’affetto dei miei familiari è stata la mia forza. Spero di stare sempre a disposizione della squadra, cercare di fare sempre il massimo e sfruttare al meglio queste due settimane per migliorare e crescere. Poi ci saranno i quarti di finale con il Palermo Under-17 e lì vorrò essere preparatissimo“.

Ecco, di seguito, il video dell’intervista a Gennaro Ruggiero, centrocampista del Palermo Calcio nato il 4 febbraio del 2000.

Video: Palermo Calcio

Nelle ultime due giornate di campionato Gennaro Ruggiero avrà modo ancora di mettersi in mostra: aritmeticamente retrocessa, la squadra di Diego Bortoluzzi affronterà prima il Pescara di Zdenek Zeman, quindi l’Empoli di Martusciello.

3 commenti

3 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Stefano Ralli - 1 mese fa

    UN altro scarparo. Abbiamo bisogno di piedi buoni !

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Marco Leto - 1 mese fa

    Ma io dico…..lanciamoli sti ragazzi della primavera visto che il campionato è finito!!! Almeno fanno un minimo di esperienza!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Giuseppe Di Salvo - 1 mese fa

    quest’anno con questi ci saremmo divertiti di piu’

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy