Palermo-Foggia 0-0: rosa intensi ma spreconi, Galano grazia Brignoli. Commento primo tempo

Palermo-Foggia 0-0: rosa intensi ma spreconi, Galano grazia Brignoli. Commento primo tempo

Partita gradevole con il Palermo che denota una leggera supremazia territoriale ma non trova lucidità e concretezza in sede di rifinitura e finalizzazione. Occasione clamorosa per i pugliesi fallita da Galano…

Mettere da parte, almeno per novanta minuti, incognite ed inquietudini figlie dell’attuale caos societario, provando a ripristinare sul terreno di gioco ritmo e velocità di crociera del girone di andata. Obiettivo a dir poco complesso da perseguire per il Palermo di Roberto Stellone che cerca serenità e riscatto al “Barbera” dopo due sconfitte consecutive. Avversario di turno è il Foggia di Pasquale Padalino, ostacolo tignoso ma non certo insuperabile per la compagine rosanero desiderosa di riconquistare il primato momentaneamente strappato dal Brescia.

Complice la solita, nutrita, schiera di assenti, il tecnico romano conia per l’occasione l’ormai canonico 4-3-2-1.

Brignoli tra i pali, Rispoli e Salvi, con l’ex Cittadella adattato a sinistra, esterni bassi, Bellusci-Szyiminski coppia di centrali difensivi. Jajalo dirige le operazioni in zona nevralgica, Haas e Murawski lo affiancano nel ruolo di intermedi. Trajkovski e Falletti si intercasmbiano tra le linee a supporto dell’unica punta, Puscas.

Palermo che parte col piede pigiato sull’acceleratore: Falletti spreca incredibilmente, alzando la mira da due passi la rete del vantaggio lampo. L’uruguaiano prova a farsi perdonare: il suo violento destro dal limite è respinto in tuffo da Leali. La compagine rosanero schiuma rabbia agonistica e voglia di imporre il proprio calcio: squadra alta, corta ed aggressiva che mostra fin dall’avvio intensità di rilievo e buona fluidità nella circolazione della sfera.

Il Foggia prova a mettere la testa fuori dal guscio: il destro di Gerbo taglia tutta l’area e sfiora il palo alla sinistra di Brignoli.  I pugliesi spaventano il Barbera poco dopo: Palermo sbilanciato e mal disposto in seguito ad un corner a favore che si fa prendere di infilata da Galano, l’ex Bari grazia i rosa sparando alle stelle solo davanti a Brignoli. 

Gli ospiti non rinunciano a giocare ed a proporsi in modo audace ed organico nella metà campo rosanero, il Palermo si distende bene negli spazi che gli uomini di Padalino concedono alle proprie spalle ma si conferma fin troppo lezioso e scolastico al momento di chiudere l’azione. Qualche ricamo superfluo e poca cattiveria all’atto di finalizzare: il mancino di Trajkovski su invito di Falletti è timido e non spaventa più di tanto Leali.

Un’incornata di Bellusci impegna Leali e chiude di fatto la prima frazione. Le due squadre vanno all’intervallo sul risultato di parità.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy