Palermo-Chievo, Corini contro il suo passato. L’Arena: “Eugenio è quello della salvezza del 2013…”

Palermo-Chievo, Corini contro il suo passato. L’Arena: “Eugenio è quello della salvezza del 2013…”

Riflettori puntati su Palermo-Chievo Verona, match in programma domenica pomeriggio al Barbera, per ‘L’Arena’.

Commenta per primo!

Due giorni e sarà Palermo-Chievo Verona, match valido per la sedicesima giornata del campionato di Serie A.

Una sfida, quella in programma domenica pomeriggio allo stadio Renzo Barbera, dai molteplici significati. Eugenio Corini, ad esempio, sfiderà il suo passato: in Veneto, il tecnico del Palermo ha prima giocato e poi allenato. E salvato una squadra, per ben due volte, che sembrava condannata alla retrocessione.

Un’esperienza, quella di Corini al Chievo, analizzata da ‘L’Arena’.

“Negli ultimi quattro anni la panchina del Chievo, a parte i brevi intermezzi di Di Carlo e Sannino, è stata esclusiva di Eugenio Corini e Rolando Maran. A lungo padroni di Veronello anche da ragazzi, con la fascia di capitano al braccio quando ragionavano già da allenatori. Non è un caso che Luca Campedelli abbia sempre pensato a loro al momento del bisogno. Di fronte domenica a Palermo nel quarto faccia a faccia della carriera. In perfetta parità il bilancio, con Maran sempre al Catania e Corini sempre al Chievo. Ma la storia va parecchio al di là di tre partite. Corini è quello della salvezza del 2013, quando il Chievo decise di esonerare Mimmo Di Carlo dopo cinque sconfitte di fila. L’ultima proprio a Palermo, con la squadra terzultima con appena tre punti ma a cinque dal sesto posto in quel momento occupato anche dal Catania di Rolando Maran – si legge -. Corini veniva da sei mesi al Frosinone in Lega Pro, il curriculum non era straordinario ma al Chievo non interessava. Corini era stato il capitano dei 109 punti dei primi due campionati di Serie A, il cervello che guidava tutti gli altri. E la scelta infatti è azzeccata: Corini vince al debutto, il suo Chievo nelle prime sei di campionato perde solo a Napoli e a San Siro col Milan, interrompendo il suo trend positivo proprio a Catania dove il Chievo si presenta già con due punti più della terzultima. Alla fine Corini è dodicesimo, con Siena e Pescara retrocede proprio il Palermo che Zamparini divise fra le mani di Sannino, Gasperini, Malesani, ancora Gasparini e di nuovo Sannino. Ottavo con 56 punti invece Maran col Catania. Il mondo è piccolo, quello del calcio ancora di più. Corini va da Campedelli e Sartori per il colloquio di rito e una conferma che invece diventa in fretta divorzio. Così il Chievo avvia la ricerca del nuovo mister e guarda subito verso Beppe Sannino. […] quando Sannino viene esonerato, il passo immediatamente successivo è quello di richiamare Corini, che il file della salvezza l’aveva conservato da qualche parte nella memoria del suo computer. Stavolta la situazione è più seria, il Chievo è ultimo a 6 punti, le quartultime Bologna e Sassuolo ne hanno quattro in più. A Corini però bastano tre partite per rovesciare l’inerzia della stagione, il Chievo vince il derby con l’Hellas nel recupero e raccoglie il massimo con Livorno e Sassuolo. Liberando il talento di Théréau e trasmettendo serenità ai giocatori. Nove punti in un attimo spostano il Chievo in terreno positivo, lasciandosi alle spalle Samp, Sassuolo, Livorno, Bologna e Catania. Non tutto fila sempre liscio però, il finale è in apnea ma la salvezza arriva con la testata di Dainelli a Cagliari. Corini ce l’ha fatta di nuovo e stavolta resta, con un contratto lungo ed un progetto in mano. Abile a saltare in corsa sulla panchina, qualche difficoltà in più la incontra però iniziando il lavoro fin dal ritiro. Il Chievo deve fare i conti in fretta con una Serie A che non aspetta nessuno e una nuova rosa da assemblare. Juve, Napoli, Milan e Roma nelle prime sette certo non gli danno una mano, Corini vince al San Paolo ma si ferma all’Olimpico. Il Chievo diventa di Rolando Maran. […] Capitano lui, capitano Corini. Leggende diverse del Chievo. […] Il resto è storia di ieri”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy