Palermo: Ballardini a un passo dall’addio, si lavora sulla formula. De Zerbi il candidato alla successione. La situazione

Divorzio vicinissimo tra Ballardini e il Palermo. De Zerbi il favorito per la successione.

10 commenti

Il Palermo è ad un passo da una nuova rivoluzione.

Dopo gli 8 cambi di allenatore della passata stagione, un altro divorzio si sta consumando in queste ore sulla panchina dei rosanero. Davide Ballardini è deciso a lasciare la conduzione della squadra, deluso dal mercato del club, deficitario soprattutto in attacco. E’ in corso un incontro che sancirà le modalità del divorzio, col direttore sportivo Daniele Faggiano a fare da mediatore tra il patron e il tecnico. Materia del contendere è il mercato, che da diverse settimane è oggetto di evidenti divergenze tra la società e Ballardini. Il tecnico aveva chiesto un portiere d’esperienza, inoltre manca una punta a completare il reparto offensivo. Il divorzio sembra ormai quasi inevitabile, bisognerà però capire la formula dell’addio. Zamparini non vorrebbe esonerare il tecnico preferendo non avere più di un allenatore a libro paga.

Palermo, clamoroso: Ballardini verso le dimissioni. La situazione

I malumori sarebbero così marcati che il presidente Zamparini avrebbe già da qualche giorno deciso il cambio di rotta. Secondo indiscrezioni raccolte da Mediagol.it l’intenzione del patron sarebbe stata quella di procedere all’esonero già in caso di sconfitta contro l’Inter. Il candidato numero uno per la panchina è Roberto De Zerbi, autore di una stagione estremamente positiva alla guida del Foggia. L’allenatore ha già provveduto nei giorni scorsi a rescindere il proprio contratto coi pugliesi, per rendersi disponibile immediatamente per un’eventuale chiamata. Non è un caso che i rosanero avessero in mano fino alla notte del 30 agosto un accordo per prelevare in prestito Iemmello dal Sassuolo (avvistato anche a San Siro durante  Inter-Palermo), considerato che la punta è stato uno dei giocatori che più hanno tratto beneficio dal gioco offensivo di De Zerbi nel corso della passata stagione.

DE ZERBI: “IO AL PALERMO? NON AVREI PROBLEMI MA..”

De Zerbi è considerato uno dei tecnici in rampa di lancio del calcio italiano. Nella passata stagione ha colto un secondo posto nel girone C della Lega Pro, mostrando un gioco offensivo e spettacolare. Il suo è stato il migliore attacco del campionato, con 61 reti in 34 partite (1,79 gol a partita) e in tutto il calcio professionistico italiano soltanto Juventus, Napoli, Roma e Cagliari hanno fatto meglio.  Un profilo che si abbina perfettamente con le esigenze dei rosanero, che cercherebbero in caso di divorzio da Ballardini un tecnico giovane e dalla mentalità dichiaratamente offensiva.

 

 

10 commenti

10 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. palermitanos - 3 settimane fa

    Zamparini: «Cascio ha fatto la sua offerta, aspetto i cinesi a ottobre. Possiamo fare azionariato popolare, i tifosi mettano i soldi»
    intervista rilasciata al vs. sito

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. i199003_789 - 3 settimane fa

    Povero De Zerbi, non gli è bastato essere cacciato indegnamente dal Foggia, ora vuole anche essere cacciato da Palermo! Non si rende conto che è vero che allenerebbe in serie A, ma con due esoneri nel giro di pochi mesi ha chiuso la carriera!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. panopticon69@gmail.com - 3 settimane fa

    Ora si che è iniziato il campionato!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. giov@47@pa - 3 settimane fa

    Arrivati a questo punto, ormai non mi stupisco più di tanto.
    So solamente che mi piange il cuore, vedendo l’andazzo dei problemi in seno al vertice societario, perchè se è vero, com’è vero, che gli uomini passano, è altrettanto certo che i colori rosanero non moriranno mai!
    Se, quello che sto leggendo, fosse confermato, la situazione societaria dovrebbe essere ormai passata in rassegna da medici della neurodeliri!
    Il giocattolo purtroppo s’è rotto da tempo!
    Il tecnico ravennate, facendo seguito a quello che aveva più volte sottolineato, sta dimostrando di avere gli attributi, al contrario di tutta la corte che circonda monsieur le president.
    Meglio vivere un giorno da Ballardini che cento da Zamparini!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. spargi49 - 3 settimane fa

    Tanto durerà poco anche lui.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Lionheart - 3 settimane fa

    contattate Frank Cascio e ditegli di comprare al piu presto, vi prego non ne posso piu di sto Zamparini, ci vuole far retrocedere di PROPOSITO. sos frank cascio #savepalermocalcio

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. tonipi1_783 - 3 settimane fa

    No per favore! Ve lo chiediamo per favore, risparmiateci un’altra stagione come quella appena trascorsa! Non se ne può più. Abbiamo un presidente che non ragiona più. Cascio accelera le operazioni di acquisto e togligli il giocattolo dalle mani.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Goldenrod - 3 settimane fa

    Anche Gandhi avrebbe dato di matto con Zamparini..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Bep - 3 settimane fa

      anche Gandhi gli avrebbe posato due timpulate vuoi dire….

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. ZOSIMO - 3 settimane fa

    Show must go on

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy