Palermo-Al Wehda 1-1: rosanero rimandati, Nestorovski evita la figuraccia. Il commento

I rosanero non hanno convinto e hanno impattato per 1-1 nella gara contro i sauditi.

8 commenti

Sotto gli occhi del presidente rosanero Maurizio Zamparini e del nuovo volto Slobodan Rajkovic, il Palermo ha impattato per 1-1 contro i sauditi dell’Al Wehda. Alla Sport Arena di Bad Kleinkerchheim l’undici di Davide Ballardini ha disputato una gara per nulla convincente; il gioco stenta a decollare e gli esperimenti proposti inizialmente dal tecnico ravennate non hanno fatto altro che confondere la squadra. I rosanero nonostante i limiti tecnici dell’Al Wehda, sono riusciti addirittura a fare peggio: gioco e idee pari a zero che hanno reso la sfida noiosa e non hanno dato alcuna indicazione positiva a Ballardini che dovrà lavorare tanto per rendere questa una squadra, in un momento del genere solo il mercato potrebbe fare la differenza.

LE SCELTE – Il tecnico ravennate in vena di esperimenti in questa ultima amichevole in Carinzia. Confermata la difesa a tre con CionekAndelkovic e Vitiello; centrocampo a 4 con Rispoli e Morganella esterni e Hiljemark affiancato da Struna nell’inedito ruolo di interno. In avanti trio d’attacco anch’esso sperimentale con Embalo e Chochev esterni e Trajkovski schierato da falso nueve.

PRIMO TEMPO –  La pioggia abbattutasi alla Sport Arena di Bad Kleinkerchheim ha condizionato la gara delle due compagini che non sono riuscite a esprimersi al meglio. I rosanero si sono visti annullare una rete al 12′ con Embalo –pescato in fuorigioco – e al 18′ hanno colpito una traversa con Andelkovic sugli sviluppi di corner. Uno dei maggiori protagonisti della prima frazione è stato proprio Embalo che oltre alla rete annullata si è mosso bene e ha impegnato in un paio di occasioni l’estremo difensore avversario con delle conclusioni dal limite dell’area. Da sottolineare anche la prestazione offerta dai due esterni di centrocampo ossia Rispoli e Morganella, i due molto attivi soprattutto in fase offensiva con lo svizzero che in più di un’occasione si è sovrapposto a Chochev. L’impiego di Struna da interno di centrocampo e di Chochev da esterno sinistro d’attacco non ha dato particolari indicazioni a mister Ballardini. Se lo sloveno ha giocato un primo tempo abbastanza ordinato, il bulgaro non abituato a ricoprire un ruolo così offensivo è sempre stato fuori dal gioco e si è fatto trovare molto spesso in offside. Al 45′ quando tutto faceva presagire a uno 0-0 abbastanza scritto, ecco l’errore di e Cionek e Posavec: il polacco in ritardo ha costretto l’estremo difensore a un’uscita azzardata che ha provocato un calcio di rigore – sacrosanto – che Adao ha trasformato.

SECONDO TEMPO – Diversi cambi operati da mister Ballardini che ha riordinato la squadra dopo un primo tempo vissuto sulla scia degli esperimenti. In campo Lo Faso (per Hiljemark) e Nestorovski (per Trajkovski) a fianco di Embalo con l’arretramento di Chochev sulla linea dei centrocampisti insieme a Jajalo subentrato a Struna; in difesa Gonzalez ha preso il posto di Andelkovic. La gara procede senza particolari azioni da gol e con un Palermo poco propositivo che non riesce a creare situazioni pericolose. La prima occasione da rete nel secondo tempo è di Embalo che al 66′ ha impegnato l’estremo difensore saudita, al 69′ lo stesso calciatore guineense ha lasciato il posto ad Accursio Bentivegna. Al 73′ prove tecniche di gol per Nestorovski che ha impegnato il portiere avversario con una conclusione insidiosa, all’81’ infatti lo stesso attaccante macedone ha sfruttato al meglio un filtrante di Jajalo e con un preciso tocco sotto ha siglato la rete del pareggio. Protagonista della gara in positivo Andrea Rispoli che ha confermato il suo momento di forma in un periodo negativo per tutto il Palermo, da sottolineare anche la prestazione di Simone Lo Faso che ha rinvigorito il reparto offensivo e ha rischiato in due occasioni di andare in rete.

8 commenti

8 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Antonio Montagna - 2 mesi fa

    Non mi sembra che le altre viaggino

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Dario Laudicina - 2 mesi fa

      Ma secondo te cittadella e feralpi salò non asfaltano l’al wehda?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Antonio Montagna - 2 mesi fa

      non ne sarei così sicuro.
      Le amichevoli lasciano il tempo che trovano. Sampdoria e Chievo hanno già un organico pronto (e non vincono) il Palermo si sa che al momento è incompleto, e pareggia creando 8-9 palle gol, e subendo un tiro un porta. Vincere è sempre bello, ma non mi allarmerei per le amichevoli. Ci sono problemi peggiori, tipo la pochezza di giocatori

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Fabrizio Lo Cicero - 2 mesi fa

    Per quanto gliene possa fregare al friulano…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Cristian Ralli - 2 mesi fa

    Il tifoso palermitano non poteva chiedere di meglio. UNa partita mediocre disputata da una squadra mediocre sotto lo sguardo del grande intenditore di calcio che ha per nome Zamparini. Un pò di sanà e cruda realtà davanti all’avido friulano !

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Giuseppe Torregrossa - 2 mesi fa

    DAi zampa lascia così la squadra!!!!!! Vedi abbiamo pareggiato?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Vincenzo Calascibetta - 2 mesi fa

    evita la figuraccia????? hahahahah

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Gaetano Covais - 2 mesi fa

    Stiamo crescendo.Si è visto l’entusiasmo di Trajkoski.Con il Marsiglia andrà meglio.Ballardini ma quando ti dimetti?

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy