Michele Ferri: “Palermo, rifiutai il Chievo per te. 29 maggio 2004 una data indimenticabile. Vi racconto l’Airone Caracciolo, faceva il difensore…”

Michele Ferri: “Palermo, rifiutai il Chievo per te. 29 maggio 2004 una data indimenticabile. Vi racconto l’Airone Caracciolo, faceva il difensore…”

Il ricordo del difensore adesso in Lega Pro.

Commenta per primo!

Tre stagioni al Palermo, una in Serie B e un paio in A. Michele Ferri, attuale difensore della Pro Patria, racconta alcuni flash del suo trascorso calcistico. “A 15 anni facevo coppia difensiva con Andrea Caracciolo, attuale capitano del Brescia, non era male come difensore, ma diciamo che come attaccante era decisamente meglio – esordisce in un’intervista a Gianlucadimarzio.com -. Nell’estate del 2003, dopo la convocazione nella nazionale Under 21, rifiutai il Chievo neopromosso per andare nell’ambizioso Palermo, una squadra troppo forte rispetto alle altre: Toni, Corini, Grosso, i gemelli Filippini… Insomma avevamo qualcosa in più e lo dimostrammo. Il 29 maggio 2004 per me è una data che non posso dimenticare. In quel giorno ho spento 23 candeline e ho giocato al Barbera contro la mia Triestina per ottenere la promozione in Serie A dopo 31 anni. E’ stata la soddisfazione più bella della mia vita; è stato il coronamento di un sogno, battemmo la mia ex squadra in uno stadio pieno, nel giorno del mio compleanno. Una festa indimenticabile chiamata Serie A”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy