Martín Palermo-Mediagol: “La mia amicizia con Schelotto, vi racconto il Mellizo calciatore. Carlos Bianchi aveva previsto tutto”

Martín Palermo-Mediagol: “La mia amicizia con Schelotto, vi racconto il Mellizo calciatore. Carlos Bianchi aveva previsto tutto”

L’intervista esclusiva a ‘El hombre de la película’.

Commenta per primo!

Da Palermo (El Titan) al Palermo. Dal Boca Juniors a… Boccadifalco. Improbabili (e non) associazioni di parole a parte, per Guillermo Barros Schelotto, poter guidare una squadra di Serie A sarà la realizzazione di un vero e proprio sogno. A raccontarlo, in esclusiva ai microfoni di Mediagol.it, la leggenda degli Xeneizes, Martín Palermo, che ha condiviso con lo stesso ‘Mellizo‘ sei anni ricchi di emozioni e gol nel cuore de ‘La Bombonera‘. “E’ stato mio compagno per sei lunghi anni al Boca Juniors. Siamo diventati amici sin da subito, anche se provenivamo da settori giovanili rivali (ride, ndr): io ero cresciuto all’Estudiantes, lui al Gymnasia de La Plata – afferma Martín Palermo a Mediagol.it -. Abbiamo lo stesso carattere, abbiamo le stesse idee. Da calciatori, poi, la pensavamo alla stessa maniera. Il nostro mister Carlos Bianchi ci diceva che eravamo due allenatori in campo. Lui, Guillermo, aveva e ha tuttora grande personalità: da calciatore, ho invidiato la sua furbizia calcistica e la sua capacità di conferire equilibrio alla squadra. Sono tutte caratteristiche che ha fatto vedere di aver mantenuto anche una volta aver iniziato la sua seconda vita. E’ un tipo intelligente, ha misura, ha contezza di ciò che può accadere se in campo si prende una decisione tattica piuttosto che un’altra”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy