Marocco, il ct Zaki chiude le porte ad El Kaoutari: “E’ un giocatore poco professionale”

Marocco, il ct Zaki chiude le porte ad El Kaoutari: “E’ un giocatore poco professionale”

Non si placa la polemica a distanza tra il commissario tecnico marocchino e il giocatore del Palermo, che resta sul piede di partenza in vista di gennaio.

Commenta per primo!

Le recenti dichiarazioni del presidente del PalermoMaurizio Zamparini non lasciano adito ad alcun dubbio. “El Kaoutari verrà ceduto, arriverà un altro difensore”. Si avvia, dunque, alla conclusione la breve avventura in Sicilia di Abdelhamid El Kaoutari. Tuttavia, a far discutere sono anche le dichiarazioni dell’attuale commissario tecnico del Marocco, Badou Zaki, che riserva – per l’ennesima volta – parole al vetriolo per il centrale ex Montpellier. “E’ un atleta poco professionale. Nonostante esprima spesso un buon calcio, il suo atteggiamento è paragonabile a quello di un calciatore amatoriale. Personalmente, non riesco a comprendere il suo modo di pensare. Ha detto che non giocherà più sotto la mia gestione – ha dichiarato Zaki -, dimenticando che l’interesse per il bene della nazionale viene prima di tutto. Non capisco perché dovrei cambiare il mio modo di pensare solo per andare incontro ai suoi capricci, come se non ci fosse un codice di condotta uguale per tutti. E’ per questo motivo che certi giocatori non hanno nulla a che vedere con il mio gruppo”.

Continua dunque la polemica a distanza tra il tecnico marocchino e il difensore classe ’90, che non riceve una chiamata dalla Nazionale rosso-verde dallo scorso settembre 2014.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy