Palermo-Inter 1-1: le pagelle di Mediagol. Vazquez supereroe, Sorrentino saracinesca e i rosa volano a -29 punti

Palermo-Inter 1-1: le pagelle di Mediagol. Vazquez supereroe, Sorrentino saracinesca e i rosa volano a -29 punti

Le pagelle commentate di Mediagol. Sorrentino ancor il migliore in campo.

3 commenti

Di Fabrizio Anselmo

I rosa pareggiano 1-1 in rimonta contro l’Inter in una gara molto fisica, decisa dal carattere e dalla grinta della banda di Beppe Iachini. Il Palermo va a -29 dall’ipotetica quota salvezza, ma adesso deve tenere altissima la concentrazione perché mercoledì sera si vola al San Paolo.

SORRENTINO 7,5 ogni partita è la partita della vita per il capitano rosanero che anche oggi sale sugli scudi e si rende protagonista di una prestazione da fenomeno.

STRUNA 6 poco prima del 90’ rischia di vanificare una prestazione tutto sommato positiva non seguendo il taglio di Biabiany che si presenta a tu per tu con Sorrentino.

GONZALEZ 6,5 continua il lento processo di rinascita del costaricano che in un paio di circostanze dimostra di non aver smarrito la stoffa da leader della difesa.

ANDELKOVIC 6+ mette tutta la sua fisicità a disposizione della squadra e difende in maniera semplice ma efficace.

RISPOLI 6 garantisce una costante soluzione in più all’attacco e mette tanti traversoni interessanti in mezzo. In difesa tuttavia è spesso in ritardo come nell’azione del gol di Perisic.

RIGONI 6,5 agisce sulla mediana da centrocampista puro, vincendo tutti i rimpalli e lanciando spesso l’accorrente Rispoli. CHOCHEV (dal 48’s.t.) S.V.

MARESCA 6,5 il manovratore occulto della squadra sistema le pedine a centrocampo e dirige le ripartenze dalla difesa con sagacia.

HILJEMARK 6,5 partita di spessore per lo svedese che si intende alla perfezione con Lazaar coprendo le sortite offensive del marocchino (e viceversa). Sulla rete dei nerazzurri, tuttavia, non riesce a leggere il taglio di Biabiany. QUAISON (dal 18’s.t.) 6+ entra per dare brio alla manovra ma non incide come in altre occasioni.

LAZAAR 6 bene fin quando gioca in maniera semplice crossando il pallone al secondo tocco, male quando prova a superare l’avversario di turno che gli chiude il mancino e lo costringe a perdere il possesso.

VAZQUEZ 7,5 spesso sembra il classico supereroe che guarda i nemici andare in slow-motion mentre lui indisturbato passeggia palla al piede saltando tutti. Così come nel gol di Gila, in tutte le azioni pericolose del Palermo c’è il suo zampino. Da grandi poteri derivano grandi responsabilità.

GILARDINO 7 allunga la squadra consentendo a Vazquez di muoversi con disinvoltura in mezzo alle maglie nerazzurre, guadagna tanti falli e sfiora il gol di testa in un paio di azioni. Il rimpallo sulla rete del pari è pura fortuna, la sua posizione no.

IACHINI 6,5 conferma i titolari di Bologna e prova a giocare a viso aperto contro l’Inter che punta allo Scudetto. La crescita di Gilardino è gran parte merito della cura Iachini.

LEGGI LE PAGELLE DELL’INTER (clicca qui)

3 commenti

3 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Louie15 - 2 anni fa

    L’unico motivo per cui Vazquez riesce a giocare come vuole è perché c’è Maresca. Gilardino non c’entra nulla. Mi raccomando, Zamparini, non rinnovare il contratto a Sorrentino e a gennaio cedi pure Maresca.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. corriesuda - 2 anni fa

    lo critico senza mai risparmiarmi quando lo ritengo opportuno, ma devo dire che Zamparini, stavolta ha avuto sangue freddo, e con il ritiro, dialogando più da vicino con allenatore e squadra si è riusciti ad apportare quelle modifiche e ritrovare le giuste motivazioni…Dai a Cesare quel che è di Cesare !!! Bravo Zampa…!!! Se Iachini avesse capito la mossa Maresca 4 partite fa, dico che saremmo in zona coppe, 4 punti in più li avevavmo di sicuro !!! forza Palermo, AQUILE volate fiere alte nel cielo !!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Mediagol.it - 2 anni fa

    Naturalmente -29 dall’ipotetica quota salvezza. abbiamo corretto l’errore di battitura

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy