La Gazzetta dello Sport: “Palermo, addio effetto Barbera. Un disastro in casa, mai così male con Zamparini”

La Gazzetta dello Sport: “Palermo, addio effetto Barbera. Un disastro in casa, mai così male con Zamparini”

Riflettori puntati sulla squadra di Davide Ballardini per la ‘Rosea’.

2 commenti

Riflettori puntati sul Palermo di Maurizio Zamparini per ‘La Gazzetta dello Sport’. “È un Palermo a due velocità. Un disastro in casa, mai così male con Zamparini. Meglio in trasferta: Atalanta avvertita”. Titola così l’edizione odierna della ‘Rosea’ in merito alla prossima sfida di campionato, quella contro l’Atalanta di Edy Reja. “Può il peg­gior Pa­ler­mo ca­sa­lin­go della sto­ria ri­sul­ta­re allo stes­so tempo il mi­glior Pa­ler­mo ester­no degli ul­ti­mi cin­que anni? Sì, può. Nello psi­co­dram­ma ro­sa­ne­ro c’è spa­zio anche per un in­cre­di­bi­le pa­ra­dos­so. Da una parte in­fat­ti le 5 scon­fit­te su­bi­te al Bar­be­ra tra cam­pio­na­to (4) e Coppa Ita­lia rap­pre­sen­ta­no il più brut­to bot­ti­no di sem­pre del club di viale del Fante nel primo tri­me­stre sta­gio­na­le (negli anni in cui ha di­spu­ta­to la Serie A), dall’altra i 7 punti rac­col­ti fuori casa ga­ran­ti­sco­no il pri­ma­to dell’ul­ti­mo lu­stro e in ge­ne­ra­le una delle mi­glio­ri par­ten­ze in A dell’era Zam­pa­ri­ni”.

ADDIO EF­FET­TO BAR­BE­RA – Pes­si­mi in casa, di­scre­ti fuori. Dot­tor Je­kyll e Mi­ster Hyde? Non esat­ta­men­te, ma quasi. A pre­scin­de­re dal cam­bio tec­ni­co e di mo­du­lo resta quin­di im­per­scru­ta­bi­le la reale na­tu­ra di una squa­dra ca­pa­ce di bec­ca­re tre gol in casa dall’Ales­san­dria dieci gior­ni dopo aver colto un buon pari sul campo della Lazio (che ma­ga­ri sarà pure in crisi ma che è pur sem­pre un club di Serie A). Che l’ef­fet­to Bar­be­ra fosse eva­po­ra­to in que­sto biz­zar­ro ini­zio cam­pio­na­to se n’era già avuto sen­to­re qual­che set­ti­ma­na fa (dopo i k.o. con Sas­suo­lo e Roma) – si legge -. Le scon­fit­te in­ter­ne con Em­po­li, Juve e Ales­san­dria l’hanno poi con­fer­ma­to: que­sto Pa­ler­mo ha paura di gio­ca­re in casa. Su­bi­sce gli av­ver­sa­ri più forti e non rie­sce a sot­to­met­te­re quel­li più de­bo­li (o di pari va­lo­re), con­cre­tiz­za poco sotto porta e in­cas­sa trop­pi gol. Non era mai suc­ces­so che a ini­zio di­cem­bre i ro­sa­ne­ro aves­se­ro perso così tante volte nel pro­prio sta­dio. […] Prima dell’av­ven­to di Zam­pa­ri­ni in­ve­ce l’ef­fet­to Fa­vo­ri­ta esi­ste­va, ec­co­me: in casa leoni, fuori… meno. L’Ata­lan­ta però non pren­da sot­to­gam­ba l’im­pe­gno: lon­ta­no dalla Si­ci­lia, in­fat­ti, il Pa­ler­mo 2015-’16 gioca più se­re­no e ot­tie­ne buoni ri­sul­ta­ti. Ad ec­ce­zio­ne del 2-0 senza sto­ria di Na­po­li, Sor­ren­ti­no e com­pa­gni hanno sem­pre lot­ta­to ot­te­nen­do due vit­to­rie (con­tro Udi­ne­se e Bo­lo­gna) e un pa­reg­gio (con la Lazio) per un to­ta­le di 7 punti, mi­glior par­ten­za degli ul­ti­mi anni”.

2 commenti

2 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Piero Russo - 2 anni fa

    Caro presidente lo dico col cuore, una volta allo stadio quando veniva la Juve si tifava palermo. Ogni rimessa avversaria era un coro unico! Ora sembra di essere ìn trasferta pure al Barbera.cse questa è la base su cui continuare preferisco ved re le partite del Trapani lasci perdere venda tutto e almeno risparmiamo i farmaci per la gastrite e il prezzo del biglietto

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Alessandro Porretto - 2 anni fa

    I tifosi si sono rotti le palle

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy