La Gazzetta dello Sport: “Ballardini respira. Palermo, ecco la differenza con le precedenti gare”

La Gazzetta dello Sport: “Ballardini respira. Palermo, ecco la differenza con le precedenti gare”

Riflettori puntati sul match giocato ieri al Barbera.

2 commenti

Riflettori puntati su Palermo-Frosinone per ‘La Gazzetta dello Sport’. “Ballardini respira con Vazquez e Gila: 4 gol al Frosinone. Prima vittoria dell’allenatore del Palermo, ma l’1-0 è irregolare”. Titola così l’edizione odierna della ‘Rosea’ in merito al match giocato ieri pomeriggio al Renzo Barbera. “Alla quin­ta par­ti­ta (di Bal­lar­di­ni sulla pan­chi­na ro­sa­ne­ro) arrivò la prima vit­to­ria. La più cer­ca­ta, la più vo­lu­ta. Non a caso il Pa­ler­mo ha for­ni­to una pre­sta­zio­ne solo poco più con­vin­cen­te delle pre­ce­den­ti ge­stio­ni Bal­lar­di­ni. Lo ha am­mes­so lo stes­so tec­ni­co, con­fes­san­do di non es­se­re an­co­ra del tutto sod­di­sfat­to dal gioco dei suoi. Come si spie­ga al­lo­ra il suc­ces­so ar­ri­va­to dopo un pa­reg­gio e tre scon­fit­te (com­pre­sa quel­la di Coppa Ita­lia), per giun­ta con un poker di gol? Sem­pli­ce, la dif­fe­ren­za sta in un paio di cir­co­stan­ze: nelle gare che ave­va­no pre­ce­du­to que­sto 4-1 i si­ci­lia­ni non erano stati al­tret­tan­to de­ter­mi­na­ti e con­vin­ti di voler pren­de­re i tre punti – si legge -. L’altra an­no­ta­zio­ne ri­guar­da l’av­ver­sa­rio, ov­ve­ro il Fro­si­no­ne, che nelle ul­ti­me tre tra­sfer­te ha su­bi­to la bel­lez­za (si fa per dire) di 12 gol, equa­men­te sud­di­vi­si fra Fio­ren­ti­na, Inter e da ul­ti­mo il Pa­ler­mo. Ma senza an­da­re trop­po per il sot­ti­le, il Pa­ler­mo alla fine ot­tie­ne il suc­ces­so che ser­vi­va e que­sto gio­verà anche a tran­quil­liz­za­re Zam­pa­ri­ni sull’at­tac­ca­men­to dei gio­ca­to­ri al nuovo tec­ni­co e so­prat­tut­to alla ma­glia che in­dos­sa­no. Ia­chi­ni, che era già stato al­ler­ta­to per rien­tra­re alla base, al mo­men­to potrà pen­sa­re esclu­si­va­men­te a pas­sa­re il Na­ta­le in fa­mi­glia. Con l’anno nuovo poi si vedrà”.

2 commenti

2 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Salvatore Brancatello - 2 anni fa

    I primi 2 minuti: ecco la differenza. Anticipi, pressing, rabbia e cattiveria agonistica .

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Umberto Cordone - 2 anni fa

    L’avversario?!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy