Zamparini: “In Lega non c’è più una logica. Bisogna riformare tutto”

Zamparini: “In Lega non c’è più una logica. Bisogna riformare tutto”

L’intervista al patron rosanero, Maurizio Zamparini.

1 Commento

Che è successo ieri all’assemblea di Lega? Non so, io non ci vado più. Ho preso Stefano Pedrelli, un mio caro amico e ha l’incarico di andarci lui lì. E’ diventato un casino lì, non c’è più logica“.

Queste le dichiarazioni rilasciate dal presidente rosanero, Maurizio Zamparini, ai microfoni di ‘Radio Kiss’. “Guardate i risultati economici della nostra Lega e rapportateli con quelli degli altri paesi: noi abbiamo bisogno di riformare tutto, anche se non è facile. Come farei io? Ci vuole un presidente con due maroni grossi e grande competenza, e poi due-tre dirigenti di massimo livello… come un’azienda. La Lega deve diventare efficiente e giusta. Per ora si tutelano solamente gli interessi delle grandi: è uno status quo che permane e così non si va da nessuna parte, non ci si rinnova, non c’è futuro – ha dichiarato il patron friulano -. La Lega andrebbe commissariata come è stato fatto con alcuni comuni. Ci vuole un commissario… ma non come quel commissario Rossi che ha rovinato il calcio italiano (ride, ndr). Sapete l’ultima della Lega? C’è una legge secondo cui se non c’è il voto di quindici società, cinque squadre bloccano tutto. E di fatto la Lega è bloccata. Bisognerebbe fare un’inchiesta”. 

1 commenti

1 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Giulio Landi - 7 mesi fa

    Dopo queste dichiarazioni in Lega ci ameranno e aiuteranno…

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy