Gerolin: “Fare affari in Italia è difficile, all’estero si spende meno. Non possiamo più sostenere ingaggi alti”

Gerolin: “Fare affari in Italia è difficile, all’estero si spende meno. Non possiamo più sostenere ingaggi alti”

Le parole del direttore sportivo del Palermo.

8 commenti

Il direttore sportivo del Palermo, Manuel Gerolin, è stato intervistato da ‘La Repubblica’: oggetto di discussione la scelta da parte del club di viale del Fante di fare affari solo all’estero e raramente in Italia. “Fare affari in Italia è difficile. I giocatori in Italia hanno ingaggi da un milione di euro a salire, tutto diventa un bagno di sangue. All’estero si spende di meno anche a livello contrattuale. Anche in Serie B, se un giocatore fa bene diventa quasi inavvicinabile. È impossibile fare concorrenza alle grandi. Bisogna stare attenti, monitorare e prenderli un po’ prima – ha dichiarato Gerolin -. Guardiamo il caso di Goldaniga: è un ragazzo che è maturato nella nostra Primavera. Se Goldaniga gioca significa che il percorso fatto è quello giusto. Non si possono più sostenere ingaggi alti. Dobbiamo sempre tenere a mente l’esempio del Parma. Il problema è che c’erano abitudini diverse, ma i tempi sono cambiati e bisogna avere una cultura più sana. Sarebbe bellissimo prendere venti italiani. Si rischierebbe meno e sarebbe più facile”.

8 commenti

8 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. nick - 1 anno fa

    all’estero si pigliano porri come el kaoutari velasquez e ortiz

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Peppino - 1 anno fa

    Dichiarazioni di un Direttore Sportivo che ha subito il lavaggio del cervello della proprietà…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. nick - 1 anno fa

    nessuno chiede acquisti da champions e di fare il passo più lungo della gamba, ma non ci possiamo ridurre a fare gli acquisti del carpi o del frosinone quando incassiamo come samp e genoa solo di diritti tv più quelli non reinvestiti delle cessioni
    mettere in mezzo il parma è troppo facile(che è fallito non per caso ma perchè DISONESTI si fregavano i soldi) a quest’ora escluse le strisciate in serie a dovrebbero essere tutte fallite
    a me pare che o perchè non gestito bene o perchè lo si vuole tenere così il palermo sia al di sotto delle sue possibilità,ripeto nessuno chiede la champions ne che mz ce ne metta di tasca ma la piazza non è manco l’empoli
    per me il problema sta nella dirigenza che non è nè all’altezza nè autonoma con mz che ormai fa tutto lui con l’ausilio di procuratori e consulenti

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Francesco Sermolino - 1 anno fa

    E nemmeno un ds che non sa fare il suo lavoro

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. ZAMPAVATTENE!! - 1 anno fa

    SOCIETA’ PALERMO = CINQUE ANNI DI FISSARIE

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. f.bonanno-8_369 - 1 anno fa

    Diciamo anche che società come Bologna, genoa o Sampdoria riescono ad acquistare italiani e non mi sembrano sull’ orlo del fallimento come invece ogni anno è il Palermo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Louie15 - 1 anno fa
      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. nick - 1 anno fa

        come ho scritto sopra i problemi sono cominciati da quando si è messo in testa che la squadra la deve fare lui,cancellando il ds, e avvalendosi di consulenti consiglieri procuratori

        Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy