Gazzetta dello Sport: “Torino-Palermo, primo tempo noioso. Di chi è la colpa? Ovvio, dei rosanero”

Gazzetta dello Sport: “Torino-Palermo, primo tempo noioso. Di chi è la colpa? Ovvio, dei rosanero”

1 Commento

Terzo k.o. consecutivo. Il Palermo vive un momento difficile, in cui i leader sono chiamati a tirar fuori carattere e guidare i meno esperti. Tra le sfaccettature evidenziate ieri nella prestazione dei rosanero, anche una manovra prevedibile che ha prodotto qualcosa solamente quando il Torino si è ritrovato in doppia inferiorità numerica. Nella prima frazione, invece, la squadra di Iachini è parsa molto chiusa. “Primo tempo bloccato: di chi la colpa? Ovvio, del Palermo che ha pensato a difendersi, chiudendosi nella sua metà campo e aspettando – si legge su ‘La Gazzetta dello Sport’ -. Iachini ha spiegato: ‘Dovevamo tenere la palla in modo più qualitativo’, che tradotto significa: abbiamo scelto di non correre rischi sbagliando qualcosa di troppo. Il Torino si è trovato di fronte non un muro, ma una melassa di avversari e passaggi in orizzontale. Per non restarne prigionieri, come poi è accaduto, c’erano due possibilità: le verticalizzazioni di Vives e la spinta sulle fasce. La seconda opzione non si è vista, perché Zappacosta, in ansia per il debutto da titolare, ha vagato sulla destra restando fuori posizione: non più terzino, non ancora esterno di centrocampo. E Molinaro, a sinistra, ha aggiunto a una partita modesta la ciliegina del rosso per doppia ammonizione. Vives, amatissimo da Ventura (‘A 35 anni ha dimostrato cosa vuol dire giocare nel Toro!’) si è preso la squadra sulle spalle, facendo il lavoro doppio: seguire Vazquez, trequartista dietro la strana coppia Trajkovski-Quaison e poi impostare. Per quasi un’ora si è visto un monoschema ripetitivo: tentativo di imbucata del regista, di Benassi e di Benassi per Quagliarella e Maxi Lopez con Gonzalez a tamponare. E’ proprio il difensore della Costa Rica, impeccabile fino a quel momento, a battere Sorrentino in scivolata. Poi il capolavoro di Benassi che avrebbe potuto chiudere i conti: una girata al volo di destra, e da fuori area, che andrebbe fatta vedere e rivedere nelle scuole calcio. Con l’uomo in più, Ventura toglie un attaccante (Silva al posto di Lopez) e a seguire i due gioielli dell’Under 21, passando da un centrocampo creativo a uno muscolare con Acquah e Obi“.

1 commenti

1 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. xmen - 2 anni fa

    Che commento superficiale. E’ vero che il Palermo era spuntato ma che la noia della partita sia imputabile ai rosanero mi sembra un modo per esaltare un Torino che è tutto tranne che una squadra spettacolare. Anche ieri i cronisti Sky non facevano altro che esaltare i granata che poi hanno vinto facendo un tiro e mezzo in porta. Tutto è opinabile ma spesso i cronisti esagerano e peccano di obiettività.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy