Fontana a Mediagol: “Palermo crede poco in se stesso. Vi faccio un esempio”

Fontana a Mediagol: “Palermo crede poco in se stesso. Vi faccio un esempio”

L’analisi dell’ex portiere rosanero Alberto Fontana ai microfoni di Mediagol.it.

Commenta per primo!

Serve lavoro e sacrificio per ottenere l’obiettivo salvezza in casa Palermo.

lo sa bene Eugenio Corini, subentrato all’esonerato Roberto De Zerbi, che domenica esordirà sulla panchina rosa. E’ della stessa idea anche Alberto Fontana, ex portiere rosanero dal 2006 al 2009 che intervistato da Mediagol.it nel corso della trasmissione in onda su Radio Action, ha analizzato il momento in casa rosa: “Qual è il deficit principale del Palermo? Io dall’esterno vedo un po’ poco entusiasmo, vedo che la squadra crede poco in se stessa. I risultati, da questo punto di vista, ti uccidono. Quando una squadra è molto giovane ed è stata assemblata da poco tempo, questo è tipico. L’allenatore deve lavorare sulla testa dei giocatori, resettare e non pretendere da subito di pensare che la gente allo stadio non sarà determinante. Eugenio sa bene di dover ricucire il rapporto con la tifoseria. Lavorerà molto su quest’ottica. Vi faccio un esempio: se hai il pubblico dalla tua parte e un giovane sbaglia un passaggio, non piovono fischi, il giovane è sereno, vivrà il tutto con meno pressione e le volte successive non sbaglierà“.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy