Fabrizio Miccoli: Procura chiede condanna a 4 anni per l’ex capitano del Palermo, le ultime

Fabrizio Miccoli: Procura chiede condanna a 4 anni per l’ex capitano del Palermo, le ultime

Per l’ex capitano del Palermo, Fabrizio Miccoli, la procura ha chiesto la condanna a quattro anni per estorsione aggravata da metodi mafiosi.

Commenta per primo!

Novità dalla Procura di Palermo per Fabrizio Miccoli: per l’ex capitano del Palermo Calcio, è stata chiesta quest’oggi una condanna a quattro anni per estorsione aggravata da metodi mafiosi.

L’ex calciatore pugliese, difeso dai legali Giampiero Orsini e Giovanni Castronovo, ha scelto il rito abbreviato. La sentenza è fissata per il 6 ottobre.

Secondo la ricostruzione della Procura, Miccoli avrebbe incaricato tra il 2010 ed il 2011 Mauro Lauricella, figlio del boss della Kalsa Antonino, di recuperare un credito di 12 mila euro vantato da un suo amico per una vicenda legata alla gestione di una discoteca.

Miccoli, che ha sempre negato di essere a conoscenza delle parentele mafiose di Lauricella, ha sostenuto di essersi disinteressato della vicenda. “Rimaniamo basiti – ha detto l’avvocato Castronovo al Giornale di Siciliada questa richiesta della dottoressa Mazzocco perché in contrasto con quanto già scritto dalla Procura nella richiesta di archiviazione e con la sentenza, seppure non ancora irrevocabile, che ha stabilito che non ci fu estorsione. Non sono stati presi in considerazione gli elementi a favore della difesa”. Si ricordi, infatti, che in un primo momento il sostituto procuratore Maurizio Bonaccorso aveva chiesto l’archiviazione del fascicolo, ma il Gip Fernando Sestito aveva invece disposto l’imputazione coatta e da qui la richiesta di rinvio a giudizio per il calciatore pugliese.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy