Diego Lopez a 360°: “Regaliamo troppo. Jajalo? Non condanniamolo. Su Nestorovski e la lotta salvezza…”

Diego Lopez a 360°: “Regaliamo troppo. Jajalo? Non condanniamolo. Su Nestorovski e la lotta salvezza…”

Tutte le dichiarazioni rilasciate dal tecnico rosanero, Diego Lopez, al termine del match Palermo-Atalanta: “Regaliamo troppo. Jajalo? Non condanniamolo. Su Nestorovski e la lotta salvezza…”.

5 commenti

Diego Lopez

Errori, tanti. Il Palermo dimostra tutti i propri limiti tecnici in una partita dura (lo si sapeva), contro un avversario ostico, a cui i rosa hanno regalato innumerevoli occasioni.

SERIE A, QUI LA CLASSIFICA AGGIORNATA

“A prescindere da tutto sapevamo che squadra avremmo affrontato. Non siamo stati bravi a gestire la palla nei primi minuti, e ci sono venute meno sicurezze – ha detto Diego Lopez al termine del match perso al Barbera -. L’Atalanta sta bene ma penso agli errori nostri, soprattutto in fase di uscita. Ci hanno rubato troppi palloni nella metà campo, dovevamo uscire meglio sulle fasce. Abbiamo segnato con Chochev rientrando in gara, ma al 15′ ci hanno fatto il terzo ed è diventata molto difficile. Non basta Nestorovski da solo: noi gli dobbiamo dare più palloni puliti possibile. Dobbiamo sostenerlo di più, da solo non basta. L’atteggiamento era buono, dobbiamo riprendere la strada”.

Sfoglia le schede per leggere tutte le altre dichiarazioni rilasciate dal tecnico rosanero al termine di Palermo-Atalanta.

5 commenti

5 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Ciccio - 4 mesi fa

    Venerdi diamo la partita vinta alla juve tanto è inutile andare a Torino

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. eebfar - 5 mesi fa

    Se è vero che in campo si vince e si perde sempre in 11, il Palermo in questo fa sicuramente eccezione, perché ha giocatori che detengono il primato assoluto dei regali fatti agli avversari .
    Anche questa sconfitta, come del resto tante altre quest’anno, ha infatti un responsabile ben preciso, che nella prevedibile assenza di disposizioni superiori si dovrebbe almeno dimettere da giocatore – se si potesse – se non altro per rispetto ai tifosi e agli stessi suoi compagni di squadra, che meriterebbero risultati sportivi ben diversi da questi.
    Certamente durante una partita gli errori individuali che poi vanno a determinare l’andamento e l’esito negativo di un incontro ci possono anche stare, è comprensibile sia sul piano sportivo che umano, però perseverare in certe scelte tecniche, costi quello che costi, è sicuramente molto diabolico.
    Ballardini l’anno scorso salvò il Palermo non certo per grazia ricevuta, ma proprio grazie a delle scelte ben precise fatte nelle ultime partite, ovvero grazie finalmente a delle esclusioni ben precise dettate dalla logica e dall’evidenza del campo,
    Mi scusi, Mister Lopez, ma è obbligatorio che uno che appare subito decisamente in giornata NO e che accumula errori su errori venga tenuto in campo per tutti i 93 minuti di una partita , mentre altri suoi compagni relegati in panchina devono assistere impotenti a prestazioni così imbarazzanti da vedere e del tutto insolite per la serie A italiana ?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Fabrizio Marasà - 5 mesi fa

    Una volta è Jajalo, una volta Posavec, un’altra Gonzeles e poi Goldaniga… la verità è che questa squadra non è da serie A ed è giusto che retroceda!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Paolo Accardi - 5 mesi fa

    Ha ragione Lopez non condanniamolo… Mica è colpa sua se non giocare ma gli fanno fare il titolare in serie A…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Salvo Lombardo - 5 mesi fa

    dopo10 omividi nn dovremmo condannarlo? bella teoria

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy