De Biasi: “Franco Vazquez, da solo puoi cambiare le sorti di una partita. Torino-Palermo, vi dico chi ha più da perdere. E sul turn-over…”

De Biasi: “Franco Vazquez, da solo puoi cambiare le sorti di una partita. Torino-Palermo, vi dico chi ha più da perdere. E sul turn-over…”

Parla il ct dell’Albania a proposito del match dell’Olimpico

Commenta per primo!

Un match che potrà dare diverse risposte. Torino e Palermo intendono riscattare le sconfitte che hanno caratterizzato le loro ultime partite in campionato. A proposito del match dell’Olimpico, ha parlato l’attuale commissario tecnico dell’Albania, Gianni De Biasi. “Bisogna ricordare che Iachini ha sempre squadre che sono ‘dure a morire’, caratteriali. L’anno scorso con Dybala e Vazquez aveva due punte di diamante non indifferenti, ma anche Vazquez da solo può cambiare le sorti di una partita, di conseguenza il Torino deve stare attento a questo giocatore – ha detto l’ex allenatore del Toro ai microfoni di Torinogranata -. Se mi aspetto un turn-over da parte dei due tecnici? Non penso che i due allenatori faranno grande turn-over, siamo alla sesta partita c’è stata già una sosta per gli impegni delle nazionali e fra una settimana ce ne sarà poi un’altra. Torino e Palermo hanno la loro identità e più i calciatori giocano insieme e meglio è soprattutto in questo periodo della stagione. Non credo che ci siano problemi particolari, anche se si è alla terza partita in otto giorni, perché se ce ne fossero già dopo cinque gare allora è meglio che gli allenatori s’interroghino sulla tenuta dei propri giocatori sia a livello fisico sia a livello mentale – ha aggiunto -. Fra Torino e Palermo chi ha più da perdere oggi pomeriggio? Entrambe, per opposte ragioni. Il Toro perché gioca in casa. Il Palermo perché potrebbe inserirsi nell’alta classifica se dovesse vincere. Il Torino ha pressione da parte della piazza poiché ha iniziato bene la stagione, però Ventura saprà gestire in maniera ottimale le variabili, l’esperienza non gli manca. Questa partita rimane comunque fra quelle d’inizio stagione e come tale va considerata. Se il Torino può ambire alla qualificazione in Europa League? Credo che il Toro possa raggiungere un tale obiettivo e che possa andare in Europa League direttamente perché ha qualità, giocatori, l’esperienza e la continuità tecnica, che ritengo fondamentale, per trarre il massimo dai giocatori che sono a disposizione per riuscirci”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy