Calciomercato Palermo: per ogni cessione, un acquisto. Se Quaison non va via, addio Ciano. La situazione

Calciomercato Palermo: per ogni cessione, un acquisto. Se Quaison non va via, addio Ciano. La situazione

Il Palermo è probabilmente la squadra che, delle venti della prossima Serie A, ha maggiore bisogno di intervenire sul mercato. Molti ruoli sono scoperti, altri riempiti non al meglio. Mancano meno di due settimane all’inizio del ritiro. Non è pessimismo, ma mero realismo.

4 commenti

Un immobilismo totale che stride molto con quelle che dovrebbero essere le priorità societarie.

E’ vero, è meglio che il Palermo non abbia fretta di questi tempi: non ci si possono permettere ulteriori errori in fase di allestimento dell’organico in vista della prossima stagione. Tuttavia, lo stato di impasse preoccupante è sotto gli occhi di tutti. Se è vero che all’inizio del campionato venturo mancano poco meno di due mesi, è altrettanto vero che tra dodici giorni si parte con la preparazione atletica: per una formazione priva di identità, di esperienza e orfana dei propri senatori, sarebbe consigliato partire quasi al completo sin dal ritiro.

PALERMO: DATE E DETTAGLI DEL RITIRO ESTIVO 2016

Nell’ambiente rosanero non regna pessimismo, ma mero realismo. Fin troppo evidenti le difficoltà economiche del club di viale del Fante che fatica a vendere i pezzi pregiati alle proprie condizioni: né per Lazaar, né tanto meno per Vazquez sono giunte offerte convincenti. A proposito del Mudo, Zamparini sarebbe disposto anche ad abbassare le proprie pretese, accontentandosi di una cifra anche inferiore ai 25 milioni: per una proposta tra i 18 e i 20 milioni di euro, l’italo-argentino può partire. Fin qui nessuna squadra – eccezion fatta per lo Jiangsu (qui i dettagli) – è riuscita a far vacillare il patron friulano.

L’edizione odierna de ‘La Gazzetta dello Sport’ descrive lo scenario in casa Palermo evitando i mezzi termini. “Il Palermo non si potrà permettere grandi operazioni, una, forse due al massimo e molto probabilmente concentrerà la risorse economiche su un regista e un difensore centrale in caso di partenza di Gonzalez“. Una politica abbastanza chiara, quella del club siciliano relativamente al mercato. “Tutto si baserà sul concetto che, per ogni entrata, dovrà corrispondere un’uscita. E’ il motivo per cui in questo momento i rosanero non possono nemmeno permettersi di prendere Ciano del Cesena. Per arrivare all’attaccante dovrebbe partire Quaison, che per adesso non ha richieste“. Un solo risultato: “L’impasse dei rosanero favorirebbe solamente gli altri club e nel caso di Ciano il Chievo sembra molto interessato a chiudere”.

4 commenti

4 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Salvatore Lima - 7 mesi fa

    in parole povere, la prossima stagione sara’ piu’ penosa della precedente

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Mario Prescia - 7 mesi fa

      Perché Zamparini non vende il Palermo così stiamo più tranquilli che investono sul mercato , manca solo che prendono giocatori sconosciuti come balogh che non ha fatto un minuto

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. kmx - 7 mesi fa

    Ma Ciano è meglio di Quaison?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Mario Prescia - 7 mesi fa

    Abbiamo capito che non si vogliono spendere soldi per rinforzare la rosa

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy