ZAMPARINI”TOGLIAMO INDIPENDENZA ARBITRI”

ZAMPARINI”TOGLIAMO INDIPENDENZA ARBITRI”

“I giornalisti per esempio sono importanti, però sono pochi quelli che si permettono di criticare il sistema. Così possiamo aiutarla gente a migliorare il sistema. Non distruggerlo ma.

Commenta per primo!

“I giornalisti per esempio sono importanti, però sono pochi quelli che si permettono di criticare il sistema. Così possiamo aiutarla gente a migliorare il sistema. Non distruggerlo ma migliorarlo. Non voglio prendere a calci nessuno ma migliorarlo. Quello che non va nel calcio non sono le mie dichiarazioni, sono i Gava, i Banti, i selezionatori e i presidenti degli arbitri che hanno poteri senza controlli. Dopo Calciopoli, siccome abbiamo beccato arbitri con le mani nella marmellata, allora per punirli gli si è data lindipendenza totale. E incredibile ma voi tutti lo permettete. Io non ce lho con nessuno ma con il sistema. Ad esempio non ce lho con gli uomini di Equitalia, ma col sistema che ha creato questo mostro che va cambiato. Nel calcio non ci può essere un settore arbitrale indipendente. Deve avere sopra dei paletti che se si sbaglia fa pagare, senza permettere che si crei un potere. Sapete cosa vuol dire che un arbitro può condizionare una partita senza dover poi pagare in nessun modo? E’ folle, si può sconvolgere il risultato di una competizione. Avete visto tutti anche a livello Fifa come il potere possa condizionare addirittura la Coppa del Mondo, come successe all’Italia con Moreno. Io lo dirò sempre, non ce l’ho con gli arbitri, sono un servizio che dobbiamo aiutare a diventare migliore”. Lo ha detto a Radio Radio il presidente del Palermo Maurizio Zamparini.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy