ZAMPARINI:”Niente legge stadi colpa delinquenti”

ZAMPARINI:”Niente legge stadi colpa delinquenti”

Il presidente del Palermo Maurizio Zamparini è stato intervistato da “Panorama.it” e ha parlato della possibile mancata approvazione della normativa sugli impianti sportivi, vista la fine.

Commenta per primo!

Il presidente del Palermo Maurizio Zamparini è stato intervistato da “Panorama.it” e ha parlato della possibile mancata approvazione della normativa sugli impianti sportivi, vista la fine anticipata del governo Monti. “Rassegnato? Il problema del Paese non sono gli stadi ma i posti di lavoro e la miseria della gente. Certo, si immagini. Anche questi sarebbero stati posti di lavoro a costo zero per lo Stato, ma la stupidità, anzi limpotenza e inadeguatezza della nostra classe politica sono una cosa triste. La vicenda della legge sugli stadi è la fotografia della situazione di questo Paese. Ci serviva per metterci al passo con lEuropa e senza costi per lo Stato. Lei guardi la Juventus. Quello che non facciamo con gli stadi, ripeto, è la fotografia di un Paese in fallimento completo. Tutti parlano di spread e, invece, noi siamo un Paese che non produce più e con una disoccupazione altissima. Al Nord chiudono mille aziende ogni mese… Perché non sono bastati tre anni per fare approvare la legge? Me lo chiedo anchio. Perché il Paese non ha preso misure per far ripartire leconomia? E la stessa domanda. I politici più che fregarsene -ha proseguito Zamparini- sono lì a Roma a fare i loro giochetti e godersi i loro privilegi. Sono lontani dai problemi del Paese, non li rappresentano. Gli stadi sono una conseguenza e un esempio della nostra inefficienza e stupidità. Sa come li chiamerei io quei signori lì? Li chiamerei delinquenti fiscali e che hanno distrutto posti di lavoro. Anche non facendo la legge sugli stadi. Questa è delinquenza nei confronti della gente perché non permette di creare posti di lavoro”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy