ZAMPARINI: “Ecco perché temo gli intrallazzi”

ZAMPARINI: “Ecco perché temo gli intrallazzi”

Il presidente del Palermo Maurizio Zamparini, intervistato da “Radio Radio”, è tornato sulle sue dichiarazioni degli scorsi giorni, in cui aveva denunciato il timore di “intrallazzi” nelle.

Commenta per primo!

Il presidente del Palermo Maurizio Zamparini, intervistato da “Radio Radio”, è tornato sulle sue dichiarazioni degli scorsi giorni, in cui aveva denunciato il timore di “intrallazzi” nelle ultime giornate che potrebbero risultare decisivi nella lotta salvezza. “Sbagliato guardare agli altri? Infatti io voglio che vengano monitorate prima di tutto le partite del Palermo, e poi tutte le altre. Proprio perché sappiamo cosa è successo negli ultimi anni nei finali di stagione, stare zitti è delittuoso. Al contrario, dire alle istituzioni di controllare perché non succeda ciò che è successo negli altri anni è doveroso. Nella vita normale – ha spiegato il patron friulano -, io non posso non pensare agli altri se delinquono. Siccome in passato sono successi intrallazzi, anche a livello internazionale, io mi auguro che ci sia un’attenzione e una prevenzione e che non succeda niente. Abbiamo avuto Calciopoli e lo scandalo delle scommesse, quindi non penso che qualcuno sia così pazzo da fare cose del genere. Sappiamo che in passato anche a dei protagonisti del calcio attuale sono successe queste cose, ma a me mai di sicuro. Io amo lo sport e i suoi valori. Il mio era un invito normale, è una preoccupazione di tutti quelli che si trovano in questo momento a combattere e vorrebbero farlo ad armi leali”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy