Sassuolo: rottura del crociato per Emanuele Terranova

Sassuolo: rottura del crociato per Emanuele Terranova

Di Calogero Fazio
.

Commenta per primo!

Di Calogero Fazio

Una brutta tegola si è abbattuta in questi giorni sui tifosi del Sassuolo, dovuta all’infortunio di Emanuele Terranova, giocatore fondamentale per il reparto arretrato della matricola emiliana, quest’anno impegnata nel primo torneo di Serie A della sua storia dopo la storica promozione ottenuta lo scorso campionato.

È stato lo stesso difensore ad annunciare l’entità dell’infortunio tramite un messaggio via Twitter. Si tratta di un infortunio più grave di quanto previsto. La rottura del legamento crociato, avvenuta a seguito di un fortuito scontro in allenamento con un compagno di squadra, ha decretato un lungo stop per il promettente difensore classe ‘87, originario di Mazara del Vallo e con un passato fra i Primavera del Palermo vincitori dello scudetto di categoria nel 2009.

La partenza tutt’altro che incoraggiante degli uomini di Eusebio Di Francesco, con tre sconfitte su tre, rende ancora più allarmante la situazione, poiché l’infortunio di Terranova arriva a far “piovere sul bagnato” su una squadra che si trova in una posizione di classifica precaria e che, certamente, vede compromesse in maggior misura le sue aspettative di una permanenza nella massima serie.

Oltre alle aspettative del tecnico Di Francesco e della tifoseria emiliana, l’uscita di scena di Terranova per una buona porzione del proseguo del campionato è un duro colpo anche per i fanta-allenatori. Difatti, il difensore è certamente da ritenersi un pezzo pregiato per quel tipo di mercato, in quanto le sue caratteristiche di gioco ne fanno un elemento molto utile per le strategie di numerosi manager “virtuali”. I numeri depongono chiaramente in tal senso: lo scorso anno Terranova era stato premiato come miglior difensore della Serie B, al culmine di una stagione da incorniciare, sia a livello individuale che di squadra. Certo, il fatto che Terranova è anche un rigorista che ha realizzato ben 11 gol nello scorso campionato cadetto, non fa altro che aumentare il rammarico e il disappunto di coloro che amano cimentarsi a costruire squadre vincenti nel noto fantasy game, visto che un difensore che segna un cospicuo numero di reti è piuttosto raro e prezioso per incrementare i punti di una fantaclassifica, se si considera l’intima connessione che collega questa graduatoria virtuale alle reti realizzate da ogni giocatore di appartenenza alla propria formazione titolare.

Tuttavia, è piuttosto doveroso sottolineare che l’infortunio di Terranova è un brutto colpo che va anche oltre le contingenze di un mero campionato virtuale, poiché incide in maniera sostanziale anche sui destini del calcio reale e ciò aldilà delle ambizioni di salvezza del Sassuolo, che ne escono ampiamente compromesse di fronte alla pesante perdita di un pezzo fondamentale della formazione nero-verde. Questo poiché Terranova è un giocatore giovane e in crescita che, dopo gli ottimi risultati conseguiti nell’ultima stagione, era in fase di lancio nel grande calcio, al suo primo appuntamento importante con gli alti palcoscenici del pallone.

Dunque, stiamo parlando di un possibile patrimonio per tutto il calcio italiano che rischia di venire “stroncato” da un banale incidente. E questo lo avevano capito bene anche i dirigenti della Juventus, società dominatrice dell’ultimo biennio, che avevano intuito le grandi potenzialità del talento siciliano cercando di portarlo alla corte di Antonio Conte.

Ne consegue che, l’impetuoso messaggio trasmesso via Twitter dal diretto interessato deve rammaricare, con buona ragione, tutti gli appassionati di calcio. Ad Emanuele Terranova tutta la redazione di Mediagol.it fa un grosso in bocca al lupo per l’operazione a cui nei prossimi giorni si sottoporrà e gli augura un tempestivo ritorno al meraviglioso gioco del calcio.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy