SABATINI”Un giorno chiamerò Rossi e chiederò…”

SABATINI”Un giorno chiamerò Rossi e chiederò…”

Hanno fatto insieme la fortuna della Lazio conducendola fino alla Champions League, stavano costruendo un progetto tecnico importante a Palermo bruscamente frenato dalle dimissioni di Walter Sabatini.

Commenta per primo!

Hanno fatto insieme la fortuna della Lazio conducendola fino alla Champions League, stavano costruendo un progetto tecnico importante a Palermo bruscamente frenato dalle dimissioni di Walter Sabatini lo scorso Novembre. Il binomio Rossi-Sabatini si è scisso anzitempo con la decisione dell’ex direttore sportivo rosanero di abbandonare l’incarico per divergenze ideologiche con il patron Maurizio Zamparini. Una decisione che, visto il corroborato feeling professionale tra Sabatini ed il tecnico romagnolo, si teme possa condizionare la permanenza di Rossi sulla panchina del Palermo in futuro. Nel corso dell’intervista esclusiva rilasciata ai microfoni di Mediagol.it, Sabatini affronta anche questo spinoso tema. “Il futuro di Rossi legato al mio? Non è assolutamente così, Delio Rossi ha un importante presente professionale col Palermo, ha un contratto da onorare e cè un rapporto in essere che produce effetti tutti i giorni e porterà lallenatore e il presidente alle loro decisioni – ha spiegato l’ex ds rosa – io non centro, la mia presenza a Palermo non è vincolante per la sua permanenza, fermo restando che la mia amicizia con Delio resterà inossidabile nel tempo. Magari quando io potrò gli farò una telefonata per chiedergli di lavorare con me, ma ad oggi è unipotesi totalmente fantastica nel senso che non fa certo parte dellimmediato”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy