Rossi: “Calcio specchio di Paese senza coraggio”

Rossi: “Calcio specchio di Paese senza coraggio”

L’allenatore del Palermo Delio Rossi, in un’intervista rilasciata al Fatto Quotidiano, ha sviscerato con la consueta lucidità i problemi del calcio italiano, sfociati nella pesante quanto.

Commenta per primo!

L’allenatore del Palermo Delio Rossi, in un’intervista rilasciata al Fatto Quotidiano, ha sviscerato con la consueta lucidità i problemi del calcio italiano, sfociati nella pesante quanto prevista cattiva figura della Nazionale ai Mondiali: “L’Italia manca di coraggio, il calcio ne è lo specchio riflesso. Mancano le strutture, la capacità di programmare il futuro rischiando, di pensare in prospettiva. Quale imprenditore investe uno sapendo che avrà cinque, forse, tra cinque anni? Nessuno. Il male del nostro calcio siamo noi, vedo genitori disporsi a vendere una gamba pur di spingere al successo calciatori che, si e no, potrebbero giocare in terza serie. Non c’entra l’amore filiale, contano i soldi, soldi, soldi. Il procuratore è solo un ulteriore anello della filiera, non disinteressato all’argomento. Qualcuno di loro specula sul calcio”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy