Quagliarella: “A Napoli tante falsità su di me”

Quagliarella: “A Napoli tante falsità su di me”

Lattaccante della Juventus Fabio Quagliarella, in prestito dal Napoli, ha parlato a Sky Sport della sua decisione di trasferirsi ai bianconeri la scorsa estate, che fece molto scalpore dal momento.

Commenta per primo!

Lattaccante della Juventus Fabio Quagliarella, in prestito dal Napoli, ha parlato a Sky Sport della sua decisione di trasferirsi ai bianconeri la scorsa estate, che fece molto scalpore dal momento che lattaccante di Castellammare di Stabia è un grande tifoso dei partenopei. “Su di me si è detto di tutto a Napoli, tante falsità, cose non belle, dopo un anno è giusto tornare sulla vicenda. Durante il Mondiale – le parole di Quagliarella, riportate da “La Gazzetta dello Sport” – la società mi aveva praticamente già venduto al Rubin Kazan, mi avevano tradito e mi avevano detto di trovarmi squadra. Per difendersi dalla piazza mi hanno buttato in pasto ai lupi, ci sono state cattiverie gratuite sul mio conto, loro non mi volevano più. Si è detto che litigavo con i compagni, che arrivavo tardi agli allenamenti, tutte assurdità, io non ho mai avuto una discussione negli ultimi 10 anni con nessun compagno. Però se una società mi dice che devo andar via non vado al Rubin – ha proseguito lattaccante – , a quel punto ho scelto io, e sono venuto alla Juve, sono in un grandissimo club e qui la società ha puntato su di me, mi sono stati vicini anche dopo linfortunio, mi proteggono, come non hanno fatto a Napoli. Lì qualsiasi cosa succedeva era colpa di Quagliarella. Era giusto dire la verità, ma ora mettiamo la parola fine. Sono contento per il Napoli, mi ha sorpreso perchè ha fatto un campionato eccezionale, sono contento che il Napoli sia andato in Champions, visto che non ci siamo potuti arrivare noi”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy