PRIMAVERA: CATANIA RIFILA TRIS A PALERMO

PRIMAVERA: CATANIA RIFILA TRIS A PALERMO

Un brutto Palermo rimedia una pesante sconfitta nel derby contro il Catania di Sasà Amura nella terzultima giornata del girone C del Campionato Primavera. Etnei padroni del gioco per tutto.

Commenta per primo!

Un brutto Palermo rimedia una pesante sconfitta nel derby contro il Catania di Sasà Amura nella terzultima giornata del girone C del Campionato Primavera. Etnei padroni del gioco per tutto larco della partita e che sono riusciti a sbloccare il risultato dopo 17 minuti con un gol di testa dellattaccante Malafronte, ben servito dalla destra da Nicastro. Da dimenticare il piazzamento della difesa rosanero nelloccasione. I rosa hanno provato a reagire subito con una conclusione di Maltese finita fuori di poco, ma il Catania ha continuato a rendersi pericoloso in contropiede. Finale di tempo di marca rosa, ma nonostante i tentativi degli uomini di Beruatto si va al riposo sull1-0 per i padroni di casa. Nel secondo tempo il Catania parte fortissimo e nei primi 5 minuti va vicinissimo al gol per ben quattro volte: prodigiosi gli interventi del portiere Di Gregorio sulle conclusioni di Malafronte, Cibele e Cuomo. Al 5 però gli etnei trovano il raddoppio grazie a Grasso, bravo a mettere dentro con un tap-in il suggerimento di Nicastro. Dopo quattro minuti il Palermo prova a riaprire la partita con un tiro di Nappello dal limite dellarea che viene deviato da un difensore e respinto con difficoltà dal portiere rossoblu Messina, con la palla che finisce sulla parte alta della traversa. Beruatto prova a cambiare qualcosa inserendo Carioto, Mercanti e Luigi Silvestri per Pieri, Vassallo e Pergolizzi, ma è ancora il Catania a comandare la partita e a rendersi pericoloso in contropiede. Al 33 un lampo di Carioto, che prova il sinistro di controbalzo da posizione leggermente defilata con la palla che finisce alta di poco. E un buon momento per i rosanero, che si rendono pericolosi più volte senza però riuscire a trovare il gol che potrebbe riaprire il match. Nel finale però il Catania ha delle buone occasioni in contropiede e dopo aver sprecato con Barberi, che non riesce a mettere dentro sulluscita di Di Gregorio, trova il gol del definitivo 3-0 nel secondo minuto di recupero con Nicastro, che scambia con Cibele e batte Di Gregorio dal centro dellarea di rigore. Con questa sconfitta il Palermo resta a quota 31 punti e i numeri iniziano a farsi preoccupanti: lultima vittoria risale allo 0-1 di Crotone del 19 marzo e nelle ultime 3 partite gli uomini di Beruatto hanno subito ben 12 gol.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy