Pizzul: “Milan e Napoli no da scudetto, lInter…”

Pizzul: “Milan e Napoli no da scudetto, lInter…”

Bruno Pizzul, una delle voci più importanti della storia del giornalismo radiotelevisivo italiano, ha parlato a Mediagol.it della situazione del nostro campionato che pare non aver ancora.

Commenta per primo!

Bruno Pizzul, una delle voci più importanti della storia del giornalismo radiotelevisivo italiano, ha parlato a Mediagol.it della situazione del nostro campionato che pare non aver ancora trovato una squadra realmente favorita per la vittoria finale. “Il campionato? Risulta molto interessante – ha ammesso lex commentatore Rai -, anche se ciascuno di noi ha la presunzione di poter dire “ ho capito chi vincerà lo Scudetto”. Il torneo non è che abbia offerto delle indicazioni chiarissime, lo stesso Milan che sembrava esser riuscito a scalare il vantaggio dalle inseguitrici nella gara con la Roma ha dimostrato di avere lacune e problemi di risolvere, lInter per numero di infortuni da sopportare è indietro, la Roma è una squadra con ottime potenzialità, ma perennemente alle prese con alcune polemiche societarie interne, mentre il Napoli ha un entusiasmo focolare. Nessuna di queste può essere etichettata come squadra da Scudetto, non c’è ancora una formazione che ha dato queste indicazioni a livello di pronostico, e questo naturalmente comporta il fatto che le speranze per tante restano intatte. Un campionato spettacolarmente apprezzabile diventa interessante perché caratterizzato da questa incertezza, poi cè anche lincognita Benitez, che probabilmente andrà via. Per questo motivo andrà tenuta d’occhio anche l’Inter, che ora è in ritardo ma deve recuperare due partite, e se riuscirà a recuperare alcuni degli infortunati illustri potrà ancora dire la sua. Forse hanno sbagliato le altre a non dare una scossa definitiva al campionato e non distanziarla più… in mezzo a tutte le pretendenti inserirei sempre i nerazzurri”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy