PERINETTI: “PALERMO MIA GRANDE RINUNCIA”

PERINETTI: “PALERMO MIA GRANDE RINUNCIA”

“Il mio ritorno a Palermo è stato vicinissimo? Ho grande rispetto di Siena e dei tifosi bianconeri, purtroppo per questo rispetto si devono fare rinunce importanti, avevo la possibilità.

Commenta per primo!

“Il mio ritorno a Palermo è stato vicinissimo? Ho grande rispetto di Siena e dei tifosi bianconeri, purtroppo per questo rispetto si devono fare rinunce importanti, avevo la possibilità di andare a Palermo ma non potevo andare e questa devo dire che è stata la rinuncia più grossa della mia carriera, ma quando ci sono impegni professionali non si possono disattendere dall’oggi al domani”. Così il direttore sportivo del Siena Giorgio Perinetti in esclusiva ai microfoni di Mediagol.it ha confermato i rumors che lo hanno visto molto vicino al ritorno a Palermo dopo le due esperienze nel 1993 e nel 2000 sotto la gestione Sensi. Anche il presidente del Siena Massimo Mezzaroma aveva detto la sua a Mediagol.it sull’ipotesi di un ritorno di Perinetti in rosanero, dichiarando di sperare che il DS rinvii la sua volontà di tornare in Sicilia. “Lo considero solo un sogno rinviato e che quindi si può realizzare in futuro? Intanto premetto che il Palermo ha un ottimo ragazzo come Sogliano che fa il DS e sono contento che sia a Palermo – ha spiegato Perinetti – , se dico che sono contento che è lì e che fa bene dovete credermi perché vuol dire che ho motivi per dirlo, è chiaro che poi nella vita ognuno deve essere anche se stesso e quindi il pensiero di tornare a Palermo in qualsiasi ruolo è il mio sogno, lo dico sinceramente. Provo un affetto straordinario per la vostra piazza, ho vissuto esperienze incredibili in quella società in momenti storici del club non certo fortunatissimi e ci starei volentieri a partecipare ai momenti più splendidi come quelli che si vivono adesso con Zamparini. Penso sia una cosa comprensibile, se ricapiterà l’occasione spero possa esserci anche per me la possibilità di dare una mano al Palermo in futuro, non lo nascondo. Ma per adesso non è il momento, auguro anzi le migliori fortune al collega Sogliano”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy