PALERMO-CATANIA 3-1 LE PAGELLE DI MEDIAGOL.IT

PALERMO-CATANIA 3-1 LE PAGELLE DI MEDIAGOL.IT

La stella del Palermo, Javier Pastore, migliore in campo. Ottima la prestazione di Balzaretti che viene premiato con la convocazione in nazionale. SIRIGU 6,5 – Un paio di interventi prodigiosi..

Commenta per primo!

La stella del Palermo, Javier Pastore, migliore in campo. Ottima la prestazione di Balzaretti che viene premiato con la convocazione in nazionale. SIRIGU 6,5 – Un paio di interventi prodigiosi. Da evidenziare una paratissima sul 2-1 su colpo di testa di Ricchiuti. Incolpevole sul gol. CASSANI 6,5 – Dopo una serie di prestazioni incerte oggi si disimpegna molto bene sia in fase difensiva che in fase di spinta. In ripresa. MUNOZ 7 – Ingaggia un duello molto interessante con il connazionale Maxi Lopez, e il più delle volte ne esce vincitore giocando di fisico e sullanticipo. Nella ripresa va anche vicino al gol con un colpo di testa sugli sviluppi di un calcio dangolo. BOVO 7 – Il centrale romano si conferma sugli ottimi livelli qualitativi delle ultime prestazioni. Non sbaglia nulla in difesa ed è sempre lucido in appoggio. BALZARETTI 7 – Meno vistoso in fase di spinta, tende a giocare la sua gara sullo sgusciante Gomez, uno dei più positivi del Catania. Riesce però ugualmente a servire una serie di assist vincenti, come in occasione del gol che sblocca la gara. E indubbiamente uno degli uomini in più del Palermo, e finalmente anche Prandelli si è accorto di lui convocandolo in Nazionale: era ora. MIGLIACCIO 6,5 – Di testa sono tutte sue, e in interdizione riesce sempre a rubare palla ai centrocampisti etnei impedendogli di imbastire manovre lineari. BACINOVIC 6,5 – Fa girare la palla con ordine, si prende la responsabilità di far partire lazione, verticalizza in modo mai banale. Unaltra grande prova del playmaker sloveno. NOCERINO 7 – E una furia. Non spreca mai un pallone e spesso dà la sensazione di essere dappertutto. Molto bene sia in fase di non possesso che in fase di spinta, soprattutto nel secondo tempo. ILICIC 6,5 – Gioca di sostanza e lo fa molto bene, e i difensori etnei riescono a prenderlo raramente. Sfiora il gol con un sinistro morbido e serve una gran palla a Maccarone nellazione del terzo gol che chiuderà la gara. PASTORE 9 – Veramente poco da dire. Era una gara che il Flaco non doveva nemmeno giocare e invece scende in campo e stende il Catania con un repertorio completo: gol di testa, gol di destro, gol di sinistro. Semplicemente un fenomeno. MICCOLI 7 – Non è ancora al top ma è comunque determinante. Andujar gli nega il gol con una grande intervento ma il capitano si riscatta servendo una gran palla a Pastore per il gol del 2-1. MACCARONE 6,5 – Sbaglia un gol facilissimo facendo disperare il pubblico, ma fornisce un grande assist a Pastore per il terzo gol e gioca comunque una porzione di gara molto interessante mettendo spesso in difficoltà la difesa etnea. GOIAN Sv – Pochi minuti in campo per il centrale romeno, quando la gara è ormai virtualmente chiusa. KASAMI Sv – Anche per lui un ingresso in campo che vale solo un gettone di presenza in più in serie A. ROSSI 7 – Prepara la gara con un capolavoro di pretattica. Dichiara “urbi et orbi” che Pinilla gioca e Pastore non ce la fa, invece è esattamente il contrario: il risultato è che il trequartista argentino spacca la gara con una tripletta da urlo. Dopo un inizio nervoso la squadra si scioglie e gioca il consueto calcio gradevole e pulito che non lascia scampo al Catania. di Fabio Corrao

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy