MERCATO: LA SCHEDA DI MAURO CETTO

MERCATO: LA SCHEDA DI MAURO CETTO

Mauro Cetto nasce a Rosario il 14 aprile 1982. La sua carriera inizia con le giovanili del club più importante della città, il Rosario Central, con cui esordisce nel 2000 e con cui si.

Commenta per primo!

Mauro Cetto nasce a Rosario il 14 aprile 1982. La sua carriera inizia con le giovanili del club più importante della città, il Rosario Central, con cui esordisce nel 2000 e con cui si fa subito notare. Soprannominato addirittura “El idolo de Rosario Central” fa vedere di che pasta è fatto soprattutto in nazionale, quando nel 2001 conquista da titolare il mondiale Under 20 di categoria, in una albiceleste dotata di grande talento in cui giocano anche Burdisso, Saviola, DAlessandro e Maxi Rodriguez. Gioca ancora un torneo argentino col Rosario Central prima di passare a gennaio 2002 al Nantes, insieme al milanista Yepes. Debutta in Ligue 1 in un bel 3-0 dei gialloverdi contro il Lione il 29 gennaio e, nonostante qualche problema fisico di troppo, col passare degli anni diventa il padrone indiscussio della difesa dei canarini, soprattutto quando nel 2004 Yepes passa al PSG. Col Nantes disputa 136 partite e segna 6 gol prima di trasferirsi a Tolosa nel 2007. Veste la maglia biancoviola del TFC con grande autorità fa anche qualche apparizione a livello europeo prima nelledizione 2007 della Coppa Uefa e poi in quella 2009 dellEuropa League e le grandi squadre di Francia cominciano a corteggiarlo. Dopo quattro stagioni al Tolosa largentino decide di svincolarsi alla fine della stagione e di non accettare lofferta di rinnovo propostagli dal suo club. Alla finestra ci sono grandissimi club come i campioni di Francia del Lille e i vicecampioni del Marsiglia, ma anche il Panathinaikos e altri club del vecchio continente. Alla fine però lha spuntata il Palermo che aggiunge un altro sudamericano alla sua già nutrita schiera. Cetto è stato nelle ultime due stagioni uno dei migliori difensori centrali della Ligue 1. Veloce, dotato di una tecnica discreta per un difensore centrale, non è altissimo ma eccelle comunque nel gioco aereo grazie a un buon senso della posizione e ad una buona elevazione. Da giovanissimo sembrava destinato a una ascesa decisamente più rapida, forse partire così giovane dallArgentina per passare a una provinciale di Francia come il Nantes lo ha penalizzato nel corso della sua carriera, contraddistinta da una crescita lenta ma costante. Alla soglia dei 30 anni Mauro Cetto è diventato un centrale affidabile e pronto per il salto in una realtà più importante. Il Palermo con largentino mette a segno un colpo molto interessante a livello tecnico, estremamente vantaggioso sotto il profilo economico e utile a livello di spogliatoio. I rischi sono davvero bassi, e se anche dovesse rivelarsi non allaltezza della situazione si tratta comunque di un colpo a costo praticamente pari allo zero, va quindi fatto un plauso alla società che ancora una volta è riuscita a comprare bene spendendo pochissimo in attesa di verificare sul campo ladattamento al calcio italiano. di Mariano Calò

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy