MARINO:”Miei giocatori hanno pianto, larbitro…”

MARINO:”Miei giocatori hanno pianto, larbitro…”

“Ho visto piangere i miei ragazzi negli spogliatoi. Abbiamo subito tante decisioni sfavorevoli, ma io non posso rimproverare nulla ai miei. Abbiamo dato il massimo. Forse larbitro ha capito di.

Commenta per primo!

“Ho visto piangere i miei ragazzi negli spogliatoi. Abbiamo subito tante decisioni sfavorevoli, ma io non posso rimproverare nulla ai miei. Abbiamo dato il massimo. Forse larbitro ha capito di aver sbagliato e per questo ha fischiato ad un certo punto tanti falli in nostro favore, forse per compensare. Il nostro problema? I giocatori offensivi non ci mancano, Mascara deve trovare continuità ma serve tempo. A Cesena abbiamo rimontato in dieci, contro lo Spezia abbiamo fatto la nostra partita, ma gli episodi ci stanno girando contro. In quel caso il gol è stato subito in fuorigioco. Queste cose influiscono anche nel morale perché non arrivano i risultati e si trovano delle difficoltà. Sforzini? Non so quando sarà pronto, mi dispiace non averlo. I medici stanno facendo un grande lavoro per recuperare dalla frattura da stress del piede. Il Pescara ha le carte in regola per fare un bel campionato e posso dire che oggi ho visto una grande squadra contro la formazione più forte della Serie B”. Parola di Pasquale Marino. Il tecnico biancoazzurro, ai microfoni di Sky Sport, si è soffermato su alcune decisioni arbitrali a suo dire dubbie avvenute nel corso dei 90 minuti di gioco di Palermo-Pescara.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy