MANGIA:”Domani voglio dottore accanto perchè..”

MANGIA:”Domani voglio dottore accanto perchè..”

Domani per il giovane tecnico del Palermo Devis Mangia sarà la prima volta allo stadio “San Siro”, uno dei templi del calcio europeo. Intervistato dall’edizione odierna de “La Gazzetta dello.

Commenta per primo!

Domani per il giovane tecnico del Palermo Devis Mangia sarà la prima volta allo stadio “San Siro”, uno dei templi del calcio europeo. Intervistato dall’edizione odierna de “La Gazzetta dello Sport”, Mangia ha parlato delle sue sensazioni. “Un vantaggio o uno svantaggio essere conosciuto, al contrario di quanto successo con l’Inter? Io entrerò a San Siro come Devis Mangia. Nello stesso identico modo in cui sono entrato all’Olimpico contro la Lazio. Non sto a guardare i titoli che può avere un allenatore in questo momento. E c’entra poco anche il discorso del tecnico sconosciuto o emergente. Io voglio solo giocarmi la partita con la mia squadra”. Il giovane tecnico rosanero ha comunque ammesso che sentirà un po’ l’emozione per una possibilità che pochi mesi fa sembrava solo utopia. “Emozioni? Certo, fino a 45 giorni fa per me guidare una squadra a Milano contro i rossoneri era il sogno, oggi è realtà. Quindi po’ d’emozione ci sarà perché andrò al Meazza non più da spettatore come in tutte le altre occasioni, ma dentro il rettangolo di gioco, da protagonista. Come a Roma, farò sedere il dottore vicino a me, non si sa mai”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy