Grosseto: ex rosa cacciato dal club per alcol

Grosseto: ex rosa cacciato dal club per alcol

Davis Curiale ed altri 3 calciatori del Grosseto sono stati cacciati dal club dopo un incidente stradale che li ha visti coinvolti e a uno di essi è stata ritirata la patente per tasso.

Commenta per primo!

Davis Curiale ed altri 3 calciatori del Grosseto sono stati cacciati dal club dopo un incidente stradale che li ha visti coinvolti e a uno di essi è stata ritirata la patente per tasso alcolico non nella norma. Mediagol.it vi propone il comunicato della società del presidente Camilli. “Questa mattina alle ore 5:30 i seguenti calciatori dell’U.S. Grosseto Asante Yaw, Crimi Marco, Curiale Davis, Formiconi Giovanni sono stati protagonisti di un incidente stradale in Località Roselle. La Polizia, intervenuta sul posto, ha ritirato la patente ad uno di loro per tasso alcolico (!) non nella norma. La Società U.S. Grosseto, ed il Presidente in prima persona, esprimono il proprio rammarico e lo sconcerto per il comportamento di siffatti atleti (?), che si definiscono “professionisti” solo quando debbono incassare lauti compensi (nell’ordine di 5/6 volte quelli di un normale lavoratore). Ciò dimostra quanto sostenuto dal Presidente e dall’Allenatore Somma, che i risultati negativi che hanno frustrato le ambizioni della Società negli ultimi due anni sono dovuti a comportamenti non consoni da parte di diversi atleti. Questa ne è la prova lampante!! Il Presidente comunica di essere totalmente vicino all’Allenatore in questa opera di pulizia e nel contempo chiede alla tifoseria tutta di supportare la Società. Riguardo gli atleti (?) in questione, considerando il comportamento vergognoso nei confronti della maglia, che indegnamente hanno indossato, verranno immediatamente messi fuori rosa e possono essere considerati sin da ora non più appartenenti alla nostra Società. Verranno intraprese tutte le iniziative possibili a tutela del buon nome dell’U.S. Grosseto e della sua tifoseria, che ha visto così mal ripagata la sua enorme passione”. Piero Camilli

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy