Gazzetta dello Sport: pagelle del Palermo

Gazzetta dello Sport: pagelle del Palermo

Di seguito i voti attribuiti dal quotidiano Gazzetta dello Sport alla prestazione del Palermo in occasione della gara di ieri contro la Juventus: Tzorvas: 6 – Lì per lì, dal vivo, ci.

Commenta per primo!

Di seguito i voti attribuiti dal quotidiano Gazzetta dello Sport alla prestazione del Palermo in occasione della gara di ieri contro la Juventus: Tzorvas: 6 – Lì per lì, dal vivo, ci era sembrato che il cross di Chiellini – da cui l’1-0 – non fosse roba sua. Viste le immagini, pensiamo che un’uscita potesse tentarla. Pisano: 4.5 – Subisce l’assist di Chiellini per l’1-0, prende un’imbarcata da Vucinic nei primi venti minuti della ripresa. Sulle fasce il Palermo non becca palla, né a destra né a sinistra. Silvestre: 6 – L’unico difensore capace di garantire un minimo di stabilità. Su nessuno dei tre gol ha colpe specifiche. Se il Palermo ne piglia soltanto tre, è anche per merito suo. Cetto: 4.5 – Cetto difensore qualunque: impossibile resistere alla tentazione di citare il personaggio di Albanese. Compartecipe dell’1-0, responsabile del 2-0. Un disastro. Della Rocca: 5.5 – Neppure lui riesce a invertire la tendenza. Cinque minuti dopo il suo ingresso, Tzorvas incassa il 3-0 e buonanotte ai suonatori. La partita diventa un allenamento. Balzaretti: 4.5 – Parte bene, ma è un inizio illusorio. Pepe gli morde le caviglie e lo brucia per l’1-0. Anche il 2-0 arriva dalla sua parte. In attacco non incide, qualche “crossettino” e stop. Bacinovic: 5.5 – Non è facile giocare contro i satanassi della mediana Juve. Bacinovic prova a far valere piede e visione. Tentativi lodevoli, che però non portano praticamente a nulla. Migliaccio: 5 – Da mediano soffre il fatto che Miccoli, là davanti, disdegni il lavoro sporco. Si batte, ma lo mettono in mezzo. Fuori Cetto, passa difensore e arriva il terzo gol… Bertolo: 4.5 – Uno dei misteri «mangieschi»: l’allenatore lo piazza in avanti sul centro-destra e lui lo ripaga con una prestazione né carne né pesce. Difende male e attacca peggio. Zahavi: 5 – Qualche accelerazione, un paio di tentativi andati a vuoto. Dovrebbe essere la carta in più per la ripresa, ma il subitaneo 2-0 di Matri ammazza ogni speranza palermitana. Miccoli: 5 – Nel calcio di oggi la tecnica pura non basta più. Bisogna darsi da fare. Miccoli ha la sua età e non ha più forza né voglia di dannarsi. E’ questo il suo limite. Ilicic: 4.5 – Centravanti ombra. Per tre volte faccia a faccia con Buffon, per tre volte lo grazia. Tra un regalo e l’altro tallona Pirlo, perché questo gli ha chiesto Mangia. Mangia (all.): 5 – Mancavano Hernandez e Pinilla, va bene. Però fase difensiva imbarazzante, specie sulle fasce. Avanti così non si mangia il panettone e non è soltanto un gioco di parole. Barreto: 6 – Più che il migliore sarebbe corretto definirlo il meno peggio, quello che meno ci sta a perdere. Tra l’altro gli si para davanti Marchisio, il più in palla degli avversari.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy