GATTUSO: “Non mi piace spiare i giocatori…”

GATTUSO: “Non mi piace spiare i giocatori…”

Gennaro Gattuso ha parlato in conferenza stampa subito dopo la seduta di allenamento mattutina tenutasi al campo di Sankt Lambrecht, sede del ritiro precampionato del Palermo. “Ho 50-60 persone.

Commenta per primo!

Gennaro Gattuso ha parlato in conferenza stampa subito dopo la seduta di allenamento mattutina tenutasi al campo di Sankt Lambrecht, sede del ritiro precampionato del Palermo. “Ho 50-60 persone da controllare, perché non si devono controllare solo i giocatori, si deve guardare tutto, arrivo alla sera che sono sfatto. La differenza è questa, però non mi spavento. Non mi piace dover sempre controllare, il calciatore deve cambiare la testa. Un calciatore è unazienda, si deve saper gestire, non deve fare errori. Non ci si può sempre mettere una persona a vedere quando mangia o a che ora fa la notte. Da giocatore mi dava fastidio quando qualcuno mandava una spia a vedere se mi comportavo bene o no”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy